Bologna… e tre! Tedeschi altro che "intoccabili"

Al Serravalle l'Unipol centra il terzo successo contro i Paderborn Untouchables, 19-5 per manifesta inferiorità. Attacco biancoblu scatenato: 19 battute valide totali con 6 doppi e 3 fuoricampo (Castellitto, Ermini e De Donno)

Una spumeggiante Unipol Assicurazioni Bologna ha letteralmente stritolato i tedeschi del Paderborn, battendoli per 19-5 al settimo inning per manifesta inferiorità nella terza partita del girone di qualificazione alle Final Four dell'European Cup 2012. Con questo successo i biancoblu consolidano il primato in classifica nel girone e sono vicinissimi alla qualificazione. I tedeschi hanno sicuramente pagato il fatto di non poter disporre di un monte di lancio sufficientemente "profondo" per un competizione che prevede cinque gare in altrettanti giorni, costretti dunque a presentare oggi in pedana Franke, un rilievo adattato a partente e tenuto sul mound per oltre 120 lanci, rilevato alla fine da giovani atleti senza troppa esperienza.

I bolognesi hanno segnato in ogni ripresa, andando in vantaggio già al primo inning con una valida di Liverziani. I tedeschi hanno tentato di opporre resistenza, contando su un buon attacco che è il loro punto di forza. Un fuoricampo da due punti di Speer li ha addirittura portati in vantaggio nella parte bassa del primo inning, un altro homer da 3 punti di Brockmeyer ha ridotto un divario già grave al quarto inning, due concessioni di Fabio Betto (vincente, 6 riprese, 6 valide, 1 base ball, 7 strike-out, 5 punti subiti) che in altre circostanze potevano costare care, ma non certo oggi. Infatti i biancoblu hanno segnato due punti al secondo inning, quattro al terzo, quando un fuoricampo da 3 punti di Castellitto ha ipotecato il risultato del match, due al quarto (aperto da un "solo homer" di Ermini), uno al quinto e al sesto (nel quale c'è stato il primo fuoricampo in biancoblu di Leonardo De Donno), addirittura 8 segnature al settimo inning. In grande evidenza Gabriele Ermini (3 su 5, 2 doppi, un fuoricampo e 4 RBI), Andrea D'Amico (4 su 4, 2 doppi e 4 RBI), Claudio Liverziani (3 su 5, un doppio e 2 RBI) e ancora Mark Castellitto (2 su 4, un fuoricampo e 4 RBI). Nel finale, spazio all'esordio in European Cup per Alberto Varin e all'esordio assoluto in biancoblu di Luca D'Amico, fratello di Andrea. Mattia Barbaresi ha infine lanciato il settimo inning per la Fortitudo.

LA CRONACA – Subito a segno i biancoblu, con Infante, che batte valido grazie a un bunt, avanza su rubata, va in terza sull'out di Ermini e segna sulla valida a destra di Liverziani (0-1). Al cambio di campo, il Paderborn ribalta a sorpresa il punteggio, con un fuoricampo a sinistra di Speer, che manda a punto anche il compagno Martin, autore di una valida (2-1). Al secondo inning i bolognesi si riportano sopra: con due eliminati, un doppio a sinistra di D'Amico scavalca il difensore e fa segnare Castellitto (base ball) e Sabbatani (singolo), 2-3. Al terzo inning l'Unipol chiude il discorso. Ancora Mark Castellitto è il protagonista, battendo un fuoricampo al centro, dopo la base a Liverziani e il doppio di Sato (2-6). C'è tempo per un altro punto segnato da Vaglio, in base per ball, avanzato sul singolo di Sabbatani e a casa base su errore difensivo (2-7).

Il quarto inning è aperto dal fuoricampo a sinistra di Ermini (2-8). Segna anche Liverziani, autore di un doppio, sulla valida dello scatenato Castellitto (2-9). Non mollano comunque gli "intoccabili", che si avvicinano nella parte bassa battendo un altro fuoricampo, questa volta ad opera di Brockmeyer, che manda a punto Hinz e Botha, autori di un singolo (5-9). Al quinto inning ancora una segnatura biancoblu, frutto dei doppi di D'Amico e Ermini, due fra i più attivi (5-10). Al sesto inning fuoricampo a sinistra di De Donno, il primo in casacca bianco blu (5-11). Al settimo e lunghissimo inning si materializza la manifesta superiorità. Apre D'Amico, in base per ball, segue un singolo di Infante, che manda il partente Franke sotto la doccia, dopo oltre 120 lanci. Sul giovanissimo rilievo Schulz i bolognesi non hanno pietà. Base a Ermini e singolo a basi piene di Liverziani (5-12). Doppio a destra di Sato da due punti (5-14). I primi due eliminati arrivano dalla battuta in scelta difesa di Castellitto e dallo strikeout su un Vaglio decisamente spento. Segue il colpito di De Donno, che riempie di nuovo i cuscini, poi Varin, subentrato a Sabbatani, riceve quattro ball per il 5-15. Ancora un singolo da due punti per D'Amico (5-17). Quattro ball a Infante e di nuovo basi piene. Va a lanciare Gerdtommarkotten. Subito un doppio di Ermini fissa il punteggio finale sul 5-19, perché Liverziani è l'ultimo out. Al cambio di campo, Mattia Barbaresi sostituisce a lanciare il vincente Fabio Betto e completa la manifesta superiorità senza subire punti.

PADERBORN UNTOUCHABLES – UNIPOL ASSICURAZIONI BOLOGNA 5-19

Unipol Assicurazioni Fortitudo         124 211 8 = 19

Paderborn Untouchables        200 300 0 = 5

BOLOGNA: Infante (ss) 2/5 (D'Amico L.); Ermini (1b) 3/5; Liverziani (ed) 3/5; Sato (dh) 2/5; Castellitto (es) 2/4; Vaglio (2b) 0/4; De Donno (ec) 1/3; Sabbatani (r) 2/4 (Varin); D'Amico (3b) 4/4. TOT: 19/39

PADERBORN: Medina (3b) 0/4; Martin (ed/es) 1/4; Speer (ss) 2/4; Hinz (1b) 1/3; Schonlau (dh) 1/2; Botha (r) 1/3; Brockmeyer (2b) 1/3; Neuhauser (ed) 0/2 (Schulz M., es, 1/1); Buder (ec) 0/3.  TOT: 7/29

Note: DOPPI: Ermini (2), Liverziani, Sato (2), D'Amico A.; FUORICAMPO: Castellitto, da 3 al 3°; Ermini, da 1 al 4°; De Donno, da 1 al 6°; Speer, da 2 al 1°; Brockmeyer, da 3 al 4°; RBI: Ermini (4), Liverziani (2), Sato (2), Castellitto (4), De Donno, Varin, D'Amico A. (4), Speer (2), Brockmeyer (3).

Lanciatori: Betto (Bo): W, 6 rl; 6 bv; 1 bb, 7 so, 5 er; Barbaresi (Bo): 1 rl; 1 bv; 0 bb, 2 so, 0 er;  Franke (Pad): L, 6 rl; 15 bv; 5 bb, 4 so, 13 er; Shulz W. (Pad): 0.2 rl; 3 bv; 3 bb, 1 so, 6 er; Gerdtommarkotten (Pad): 0.1 rl; 1 bv; 0 bb, 0 so, 0 er.

Alessandro Labanti
Informazioni su Alessandro Labanti 936 Articoli
Webmaster e responsabile del dominio Baseball.it

Commenta per primo

Lascia un commento