Ronchi e Redipuglia nella franchigia Parma

I due club friulani dei Black Panthers e dei Rangers (40 anni di attività nel 2011) aderiscono al progetto della franchigia ducale. Con un unico obiettivo: valorizzare i giovani atleti. Salgono a 6 le società affiliate

Prova dida

New Black Panthers Ronchi dei Legionari e Rangers Redipuglia entrano a far parte della franchigia Parma. Il Comitato Direttivo della società ducale ha accolto con entusiasmo la richiesta di affiliazione da parte dei due club friulani dalle grandi tradizioni che perseguono, come Parma, la politica di sviluppo e valorizzazione dei giovani atleti, mission della stessa franchigia.
"L'adesione dei Black Panthers e dei Rangers è la conferma della credibilità del nostro progetto che, insieme alle altre società della franchigia, stiamo portando avanti con coerenza e impegno – ha detto Massimo Fochi, GM del Cariparma Parma Baseball – La strada è quella giusta e i risultati non tarderanno a maturare. Anche nel 2011 daremo segnali importanti sul valore che per noi riveste la politica societaria improntata sui giovani che ci ha permesso di costruire il presente e di programmare il nostro futuro. Il nostro progetto deve diventare lo stile Parma Baseball".
"L'affiliazione delle due squadre friulane è un evento importante che ci impegnerà in nuove sfide – ha sottolineato Paolo Zbogar, delegato alle politiche giovanili del Cariparma e responsabile della Franchigia – La lontananza non deve essere un ostacolo. A questo proposito abbiamo già progettato dei programmi di area che si integreranno con il programma generale della Franchigia. Sarà importante non tradire le aspettative e la fiducia che ci è stata concessa".
Alle voci parmigiane fanno eco le parole del Presidente dei Black Panthers, Luca Perrino: "Parma è davvero una piazza importante del baseball italiano, una tradizione ed una fucina di campioni. Proprio come lo è, con le debite proporzioni, Ronchi dei Legionari. Ed è la nostra volontà di far crescere il movimento, il nostro desiderio di dare nuove opportunità ai nostri giovani che ci hanno fatto decidere ad accettare il gradito invito della Franchigia parmense. La nostra speranza, ma anche la nostra certezza, è quella che questa collaborazione non potrà che dare ottimi risultati sotto il profilo sportivo ma anche promozionale di cui ha bisogno il nostro sport. Ai giovani, sempre e comunque, ai talenti locali va dato lo spazio e le occasioni che ben si meritano".
Non meno entusiasta è Paolo Tonzar, Presidente dei Rangers, società che quest'anno festeggia il quarantennale: "Siamo onorati di essere accolti nella prestigiosa famiglia del Parma. In qualità di presidente e tutta la società abbiamo creduto fin dal primo momento alla validità del progetto franchigia e siamo fermamente convinti che una collaborazione improntata a valorizzare i giovani di talento sia la strada corretta da seguire per il futuro del baseball italiano e sia l'arma vincente per spezzare l'isolamento della nostra zona, purtroppo in questi anni lontana dal baseball di alto livello. Per questi motivi abbiamo aderito senza indugi, convinti di riuscire ad avviare un concreto progetto di sviluppo per i nostri giovani atleti con lo scopo di dare loro maggiori opportunità di crescita e maturazione".
Oltre alle società fondatrici, sono ora 6 le società affiliate: Brescia Baseball, Carpi Baseball, San Martino Junior, T-Rex Pastrengo, Rangers Redipuglia e Black Panthers. Insieme costituiscono un bacino di centinaia di giovani atleti che vedono nella realtà parmigiana un punto di riferimento per la loro crescita sportiva e personale.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.