Holland Series, Neptunus ad un passo dal titolo

Rotterdam, campione in carica, è avanti 3-2 nella serie dopo aver vinto gara-3 e gara-5. Sabato sesto match di finale ad Amsterdam, eventuale settima sfida domenica proprio in casa del Door. Cordemans sfiora la no-hit in gara-4

Dopo l'1-1 iniziale, le altre tre partite del secondo weekend delle Holland Series hanno regalato altre emozioni, con il fattore campo assolutamente determinante: al 3-0 del Neptunus a Rotterdam, hanno risposto i Pirates dell'L&D con un 3-1 ad Amsterdam, poi domenica scorsa un combattuto 3-2 per il Door di nuovo a Rotterdam. Netpunus Rotterdam quindi ad un passo dal titolo quando mancano solo due partite da giocare (sabato alle 14 ad Amsterdam e domenica eventuale gara-7 a Rotterdam). "Osservatore speciale" in gara-3 e gara-4 anche Mauro Mazzotti, in qualità di scout europeo degli Houston Astros, che ha visto all'opera le due squadre, soprattuttole giovani leve olandesi della Hoofdklasse: occhi puntati in particolare su Mourik Huijser, ricevitore del Neptunus, Nick Urbanus, interbase, Roel Henrique, seconda base, e Michael Kramer, esterno sinistro di Amsterdam e nel box Rashid Gerard.
Nel terzo match delle Holland Series, gli Amsterdam Pirates sorprendono avversari e tifosi schierando l'americano Ben Grover come lanciatore partente. Due basi gratuite nella seconda ripresa ed un lancio pazzo su Shaldimar Daantji sbloccano lo score per il Neptunus senza nessuna valida (1-0). Ancora due basi nella terza ripresa e arriva anche la prima valida del Neptunus che porta a raddoppiare il vantaggio. Il manager Charles Urbanus chiama il bullpen e fa entrare Frank van Heijst, che chiude la ripresa con un doppio-gioco eliminando Raily Legito e Danny Rombley. Van Heijst continua sul monte e chiuderà gara-3 concedendo un altro punto: doppio di Huijser che segna sul doppio di Benjamin Dille nella quinta ripresa. Il Neptunus batte quindi 3 valide in totale, un singolo sui lanci di Grover e due doppi su Van Heijst, ma riesce a vincere gara-3. I Pirates battono valido in quasi ogni ripresa: tre singoli nella seconda, un doppio nella quarta e nell'ottava, ma sempre inutilmente. Vittoria per il giovane lanciatore Kevin Heijstek, che lascia il monte del Neptunus in vantaggio 3-0 nella settima ripresa, con la salvezza affidata al rilievo australiano Dushan Ruzic.
Lanciatore vincente in gara-4 sabato scorso ad Amsterdam è stato invece Rob Cordemans, partente dei Pirates. 10 strike-out e 3 valide concesse in 8.2 riprese. La prima valida del Door Neptunus è arrivata soltanto nell'ottava ripresa dopo due out. Dwayne Kemp, 24esimo battitore nel box, ha di fatto annullato la no-hit di Cordemans, che ha visto poi svanire lo shut-out dopo due out nella nona ripresa, quando Shaldimar Daantji segnava il 3-1 sul singolo di Legito. Salvezza per il rilievo messicano Al Morales che ha chiuso con un out (eliminazione dell'interbase Urbanus). Sfiorata l'impresa, Cordemans ha comunque abbracciato il suo ricevitore Sidney de Jong dopo il 27esimo out. Sui lanci del mancino Diegomar Markwell, i Pirates avevano segnato nella terza, quarta e settima ripresa: Rashid Gerard sul doppio di Wesley Connor, Sidney de Jong sul doppio di Kenny Berkenbosch e Connor grazie ad un solo-homer.
Anche il terzo lanciatore partente dei Pirates ha compiuto un'eccellente performance in gara-5, disputata domenica. Jos de Jong, già lanciatore vincente in gara-1 a Rotterdam, aveva condotto in vantaggio per 2-1 la sua squadra fino all'ottava ripresa. Poi con due out De Jong ha dovuto concedere la prima valida dopo 17 eliminazioni e una base, dopo 6 riprese quasi perfette contro i campioni in carica, e per giunta in casa loro. Lo staff tecnico ha preferito quindi con Rik Geestman. Il Neptunus si è rialzato subito contro il rilievo battendo ancora due singoli che hanno fruttato il pareggio (2-2). E proprio un singolo del giovane Huijser nella stessa ripresa ha portato a casa il punto della vittoria per il Neptunus, 3-2. Migliori nel box i rookie Huijser (due singoli su 3 turni, 1 punto battuto a casa) e per Amsterdam Michael Kramer, che nella quarta ripresa aveva battuto un doppio con 2 pbc sui lanci di Leon Boyd. Lanciatore vincente del Neptunus è stato il closer Dushan Ruzic, grazie alle sue due riprese perfette, compresi 3 strike-out.
Le Holland Series ripartono sabato da Amsterdam, dove come detto si disputerà gara-6 con inizio alle 14 nello stadio Ookmeer e, se necessario, ci si sposterà poi a Rotterdam per gara-7 domenica pomeriggio, con diretta TV nazionale sulla NOS.

Informazioni su Pim Van Nes 278 Articoli
E' corrispondente dall'Olanda per Baseball.it e per Mister-Baseball.com. ma segue le vicende del baseball e softball italiano anche per i siti olandesi Honkbalsite.com e Softbalsite.com. In passato, Pim Van Nes ha collaborato con la testata "Tuttobaseball" e con le riviste olandesi "Inside" e "Honkbal en Softbal Nieuws". Nel biennio 1984-1985 ha contribuito all'Enciclopedia del Baseball di Giorgio Gandolfi e Enzo Di Gesù realizzando uno speciale di 5 pagine sulla storia del baseball in Olanda. Tra il 1982 e il 2005, ha svolto la sua attività professionale presso le Ambasciate olandesi di Parigi, Kuwait City, Cairo, Algeri, Rabat, Ankara e Dubai.  

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.