Gli "Orsi" sono tornati a graffiare

Giro di boa per il baseball NCAA che saluta ai vertici del ranking la presenza dei Bruins, la squadra della University of California Los Angeles (UCLA), i quali non occupavano questa posizione dal lontano 1997

Mentre la stagione regolare professionistica delle Majors e delle Minors è cominciata da poco, quella del baseball a livello di college ha ormai superato metà del suo percorso facendo registrare un nuovo cambio della guardia in testa alla classifica: dopo Virginia e una breve apparizione di Arizona State, è ora il turno degli "Orsi" di UCLA trascinati dal quartetto di lanciatori partenti più forte dell'intero panorama universitario. Primo fra i Bruins è Gerrit Cole, al suo secondo anno a Westwood dopo essere stato scelto dai New York Yankees al primo round nel draft 2008 della Major; a seguire l'altro "sophomore" Trevor Bauer reduce da una buonissima stagione d'esordio nei college che l'ha portato a vincere il titolo di lanciatore dell'anno 2009 tra i giocatori al primo anno ("freshmen").
Nella stagione 2010, che si concluderà a fine giugno (per l'ultima volta al Rosenblatt Stadium ad Omaha nel Nebraska), le squadre che stanno più deludendo sono senz'altro California State Fullerton, Georgia e Rice. Sul fronte opposto, fra le sorprese o presunte tali il posto d'onore spetta ad Arizona State, da sempre ai vertici come "programma" nel baseball NCAA, ma che anche quest'anno sta sorprendendo tutti dopo le inaspettate dimissioni dello scorso novembre del capo allenatore Pat Murphy che hanno messo fine a 16 anni di successi con 4 titoli nazionali e più di 600 vittorie. Il suo posto è stato preso da Tim Esmay, ex-giocatore ed assistant coach dei Sun Devils, che sta tirando fuori il meglio dai suoi giocatori: come l'esterno Drew Maggi e soprattutto il seconda base Zach Mc Phee che figura nella squadra ideale di questa prima metà di stagione ed è in testa in tutte le categorie offensive (.445 di media battuta, 6 fuoricampo, 43 punti battuti a casa e 10 tripli).
Oltre Arizona State sono da citare sicuramente le sorprendenti performance della Texas Christian University (TCU), di Louisville e di Mississippi, che annovera nel suo roster quello che è considerato da molti addetti ai lavori il giocatore dell'anno, ovvero Drew Pomeranz, lanciatore mancino alla terza stagione il cui devastante knuckleball è davvero unico nell'intera NCAA. Il suo allenatore Mike Bianco ammira la forte competitività ed il suo repertorio fatto anche di un'ottima veloce, curva e slider. Drew ha lanciato per il Team USA quest'estate e dall'alto del suo metro e 96 guarda lontano verso la prima scelta assoluta al prossimo Draft della Major League.

Informazioni su Andrea Palmia 134 Articoli
Andrea Palmia è nato a Bologna il 4 aprile 1968 e vive nel capoluogo emiliano con la moglie Aurora e la figlia Lucia di due anni. Laureato in Pedagogia con una tesi sperimentale sui gruppi ultras, lavora dal 1995 come educatore professionale con utenti disabili mentali e fisici. Appassionato di sport in genere ed in particolare di quelli americani, ha sempre avuto come sogno nel cassetto quello di fare il giornalista sportivo. Dal baseball giocato nel cortile del condominio con una mazza scolorita alle partite allo stadio Gianni Falchi con i fuoricampo di Roberto Bianchi e Pete Rovezzi, il passo è stato breve. Fortitudino nel DNA, nutre una passione irrazionale per i "perdenti" o meglio per le storie sportive "tormentate" fatte di pochi alti e di molti bassi.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.