E ora il Cariparma lancia il guanto di sfida al Rimini

Gerali ci riprova dopo la sorpresa (doppia) di Bologna: "L'obiettivo minimo è vincerne una, ma perché limitarci? Partiamo per l'en-plein, hai visto mai" – Riflettori puntati anche su una classica come Nettuno-Bologna

"E chi se l'aspettava una reazione così? Dopo la sconfitta in casa di giovedì sera, ci avrei messo la firma per due successi a Bologna. Grande merito del nostro mound e del lineup, pronti a sfruttare ogni occasione. E' stata proprio una bella sorpresa". Sta impacchettando le ultime cose "Gibo" Gerali prima di partire, destinazione Rimini, per la prima sfida di stasera contro la Telemarket. Ma, sette giorni dopo, il manager del Cariparma non ha ancora del tutto smaltito la sbornia del doppio colpo al Falchi e, aspettando l'anticipo settimanale (differita su RAI SPORT PIU' alle 23.45 e diretta integrale via web sul sito di RAI SPORT), parla della squadra e di quel quarto posto che proietta i ducali ai play-off.
"Ma i conti si fanno alla fine: è vero, siamo quarti, il nostro obiettivo è la fase finale e ci stiamo lavorando… Parma sta crescendo partita dopo partita: siamo partiti con tanti pezzi nuovi ed era ovvio che dovevamo amalgamarci. Stiamo raggiungendo un grado di forma quasi ottimale, grazie alla spinta di quelli che stanno venendo fuori ora come Chapelli, Bertagnon, De Simoni. Un parere su Sambucci? E' solo al suo primo anno in massima divisione ma ha già grande attitudine e mentalità, sta facendo vedere di che pasta è fatto ed il campo gli sta dando merito. Sta lavorando sodo, un ottimo investimento per la società…"
Progressi in casa Cariparma ce ne sono stati, soprattutto nel box visto che l'attacco guidato da Carvajal e Zileri è al momento il secondo migliore della IBL (.267 dietro al Bologna a .281). Adesso per Gerali ed i suoi c'è però l'ostacolo Rimini da affrontare: "Una squadra solida che fa del mound e della difesa le sue armi migliori. Anche il nostro monte di lancio sta reggendo bene: visto come è andato nelle ultime uscite contro la Fortitudo, il Reggio Emilia e il Godo? Contro il Rimini i nostri lanciatori dovranno controllate bene ogni lancio, tenere basso il numero dei punti concessi. E l'attacco dovrà continuare a macinare punti…"
E "Gibo" si lancia nell'azzardo di una previsione: "Rimini? L'obiettivo minimo del weekend è vincerne una, ma perché limitarci? Partiamo per l'en-plein, hai visto mai… Importante è che la squadra dimostrai di essere viva in ogni reparto, se mettiamo qualità al nostro gioco, il risultato arriva. Siamo prontissimi, in formazione tipo: stasera c'è Ricardo Palma che farà coppia con Balentina. Poi la palla passerà a Marco Grifantini e Roberto Corradini, con tutto il bull-pen pronto ad intervenire in caso fosse necessario".
Uno sguardo a come stanno andando anche le altre: "Bene o male sono stati confermati i valori della vigilia. Nettuno e Rimini sono sopra le altre, bene Bologna, San Marino sembra faticare un po' ma alla fine è sempre lì…"
Oltre Rimini-Parma diretta da Giachi, Cappuccini e Franco (domani e dopo ci si sposta poi in Emilia), la seconda giornata di ritorno della Italian Baseball League presenta stasera anche l'anticipo al "Casadio" di Godo tra De Angelis ed i campioni d'Italia della T&A San Marino (arbitri Fabrin, Bastianello e Serafini).
Ma i riflettori saranno puntati anche su una classica del baseball italiano come Nettuno-Bologna, entrambe seconde. Tre successi per il roster di Giampiero Faraone in quel di Godo, 1-2 per Marco Nanni ed i suoi contro Parma. Scontro fra titani con i bomber fortitudini contro i grintosi tirrenici, sfida anche a colpi di curve con Bologna che dispone del secondo monte di lancio (2.93) davanti a quello della Danesi Nettuno (3.00).
Chiude il programma allo "Jannella" Montepaschi Grosseto-Palfinger Reggio Emilia con Paolo Minozzi alla prima uscita alla guida dei maremmani dopo l'esonero di Labastidas.

Informazioni su Filippo Fantasia 667 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio (Roma) è giornalista pubblicista dal 1987. Grande appassionato di sport USA, e in particolare di baseball e basket, svolge a tempo pieno attività professionale a Milano come Responsabile Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali presso importanti corporate. Nel corso degli anni, ha collaborato con diverse testate nazionali e locali tra cui Il Giornale, La Stampa, Il Resto del Carlino, Tuttosport, Guerin Sportivo, Il Tirreno, Corriere di Rimini, e con testate specializzate come Play-off, Newsport, Sport Usa, Baseball International e Tuttobaseball. In ambito radio-tv ha lavorato per molti anni come commentatore realizzando anche servizi giornalistici per diversi network ed emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Dimensione Suono Network, RDS Roma, Italia Radio e Radio Luna. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali legati ad importanti avvenimenti sul territorio per alcune televisioni locali. Nel 1998 ha ideato e realizzato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto tricolore della squadra tirrenica di cui è stato per oltre un decennio anche capo ufficio stampa. Significative sono state anche le esperienze professionali negli USA, grazie agli ottimi rapporti instaurati con gli uffici di Media Relations di diversi club (in particolare dei Boston Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati alla comunicazione sui media del baseball professionistico americano. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it nel 1998, anno di nascita della testata giornalistica online, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito ad assumere il ruolo di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano durante le finali nazionali del massimo campionato. Nell'estate del 1998 ha fatto parte del team dell'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball.

Commenta per primo

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.