Giornata già decisiva, soprattutto in coda

Godo e Reggio Emilia si giocano gran parte delle possibilità contro Rimini e Parma. A Nettuno va in scena la riedizione della finale 2008, Grosseto (si rivede De Santis) prova a fare lo sgambetto a Bologna, squadra leader nel box e sul monte

Giornata che rischia di essere decisiva per la coda della classifica. Già negli anticipi di questa sera De Angeli Godo e Palfinger Reggio Emilia non possono permettersi passi falsi. Affrontano avversarie di non poco conto, certo, ma l'Italian baseball league “corre” e la classifica sembra ormai delineata.

A Godo arriva la Telemarket Rimini che guida la graduatoria e finora è l'unica a non aver tradito le aspettative ma la squadra di Zoli, assenti solo il lanciatore Luciani e l'esterno Mendez “tagliato”, deve vincere se vuole evitare di impantanarsi in fondo. Nessuno problema, o quasi, per la formazione di Mazzotti. I “numeri” della sfida (Raisport più a partire dalle 21,30 oggi) che domani e sabato si gioca in riva all'Adriatico, dicono Telemarket: 266 di media battuta contro il 236 dei “goti”, appena 11 errori, miglior difesa dell'Ibl con 980 di media contro la peggiore, 25 errori e 956, monte di lancio assolutamente più affidabile con 2,38 di pgl contro 4,74, ultimo anche in questo caso.

Altro anticipo il derby emiliano tra Palfinger Reggio Emilia e Cariparma. La neopromossa guidata da Marcello Saccardi non ha alcuna intenzione di fare l'agnello sacrificale della Ibl e non sta sfigurando, ha perso 4 delle 11 partite nelle quali è stata sconfitta di un punto, ha nel box di battuta il suo tallone d'Achille: appena 195 di media, ultima della Ibl. Abe Alvarez sul monte cerca di farsi valere, contro Palma che sarà schierato da Gerali. Quando domani e sabato si giocherà a Parma, invece, Grifantini e Corradini i partenti per i ducali, Palanzo e Nielsen per i reggiani. Statistiche in attacco a favore dei parmigiani che nel box sono a 254, terzo miglior line-up, mentre in difesa i ducali hanno commesso 21 errori (963 di media) contro i 17 dei reggiani (971). Sul monte 3,63 il pgl di Parma, 4,72 quello di Reggio.

Dagli anticipi alle sfide clou. Al “Borghese” di Nettuno – che aspetta ancora di sapere se sarà sede o meno della finale dei mondiali – va in scena la ripetizione della sfida scudetto 2008. A far visita alla Danesi arriva una T&A San Marino sotto tono rispetto alla stagione scorsa. Partenti domani Farnsworth ed Estrada, Nettuno ha ancora il dubbio Richetti in gara-tre e Costantini infortunato, mentre per il secondo incontro c'è Giovanni Carrare che sfiderà Da Silva. Non ce la facesse Richetti toccherà al sempreverde Masin vedersela con Martignoni, mentre per la Danesi Leal sarà sempre pronto a fare la sua parte come rilievo. Nel box i tirrenici vanno meglio, 254 di media contro 248, le squadre si equivalgono in difesa con 16 errori e 970 di media per Nettuno, 17 e 971 per la formazione del Titano. Meglio sul monte la Danesi con 3,60 di pgl contro il 3,92 della T&A.

Sfida tutta da giocare quella fra Montepaschi Grosseto e Fortitudo Bologna. I maremmani hanno cambiato presidente (Roberto Ferri al posto di Claudio Banchi) e cercano di proseguire su una strada che date le premesse della vigilia ha fin qui soddisfatto. I play off possono essere un obiettivo ma sarà necessario non perdere terreno già in questo fine settimana. Da seguire in gara 1 la partita a distanza tra Figueroa e Matos (leader degli strike out), compagni di squadra a Bologna nel 2005. Tra i biancorossi di casa potrebbe tornare in campo dopo l'infortunio Riccardo De Santis, forse il miglior “acquisto” grossetano per questa stagione, intanto in gara due sul monte Cooper e Ribeiro, nel terzo incontro Oberto e Betto. Bologna – che ha tesserato il venezuelano Moreno, visto al Wbc – sorprende nel box di battuta, con la miglior media del torneo (293) contro il 229 dei padroni di casa. Squadre fallose in difesa, 22 errori e una media di 962 per Montepaschi, 20 e 963 per la Fortitudo. Quest'ultima è leader sul monte con 2,81 di pgl contro il 3,45 dei maremmani.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.