Ariel Pestano, "El Veterano" ammirato da I-Rod

Al Classic del 2006 Pudge dixit: "l'eleganza, l'efficacia e la indiscussa qualità fanno del cubano un ricevitore che nulla ha da invidiare ai pro" – E Pestano promette: "Cuba darà ancora spettacolo al WBC"

Ariel Pestano, il leggendario ricevitore di Villa Clara e personaggio di spicco in questa posizione nella nazionale cubana, potrebbe diventare ancora una volta l'uomo più ammirato della formazione di Cuba al prossimo World Baseball Classic organizzato dalla Major League e che inizierà il 5 marzo a Tokyo (sede delle gare di Giapppone, Taiwan, Corea del Sud e Cina). A questa dura competizione partecipano 16 squadre, e le sedi principali, così come la capitale nipponica, sono Toronto, San Juan de Portorico e Città del Messico, città che ospiteranno le varie squadre tra il 7 e l'8 marzo.
Alla prima edizione del Classic, Ariel Pestano aveva ricevuto le lodi dei giocatori delle leghe maggiori, compreso il portoricano Iván Rodríguez, considerato uno dei migliori uomini dietro la casa base, il quale durante la fase di qualificazione disse che "l'eleganza, l'efficacia e la indiscussa qualità fanno del cubano un ricevitore che nulla ha da invidiare ai professionisti".
"Tu sei meglio di me" affermò Iván Rodríguez prendendo da parte Ariel Pestano dopo la fine della partita che aveva visto Cuba battere Portorico, un match che aveva dato la qualificazione ai cubani per la fase successiva del torneo.
A 35 anni e da più di 10 indossando i colori della squadra cubana, Pestano ha conquistato la medaglia d'oro alle Olimpiadi di Atene 2004, dove è stato leader dei battitori, ma il posto da titolare in nazionale se lo conquistò in occasione dei Mondiali 2001 svoltisi nella Cina Taipei.
Recentemente ha dichiarato che talvolta ha pensato di appendere il guanto al chiodo dopo la fine del WBC e della Coppa del Mondo, in programma per il prossimo settembre in diverse città europee. "Sono in forma smagliante, e voglio mantenermi in forma, ma è ancheil momento migliore per ritirarsi. Dobbiamo anche dare modo ai giovani di esprimersi, anche se io non mi sento vecchio, perché ho ancora la forza per competere. Vediamo…" ha concluso Pestano con un caloroso sorriso.
Sul Classic 2009, il formidabile ricevitore di Villa Cuba ha avvertito che senza sottovalutare nessuno Cuba potrà dare ancora spettacolo: "e anche se non so quale sarà la squadra definitiva, vi posso assicurare che ciascuno dei 45 che compongono la rosa ha le qualità necessarie per difendere il secondo posto ottenuto alla prima edizione".
"Cuba è ad altissimi livelli nel baseball mondiale – ha aggiunto Pestano – con rispetto ed è la pura verità, non abbiamo mai vinto sul campo senza l'amore per la maglia e per il nostro paese".
Nel suo palmares 17 campionati nazionali, con la casacca di Cuba ha partecipato a Giochi Regionali, Mondiali, tre Olimpiadi e tante altre importanti competizioni internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento