Cuba, inizio col botto per Pinar del Rio

Inaugurata la 48esima Serie Nacional con un inatteso colpo di scena: i Vegueros del debuttante Luis Casanova espugnano il "Guillermón Moncada" battendo 12-3 i campioni in carica di Santiago de Cuba

Circa 25mila spettatori hanno salutato i campioni nazionali di Santiago de Cuba nella partita inaugurale della 48esima edizione della "Serie Nacional" di baseball: un esordio atteso e svoltosi nel leggendario stadio "Guillermón Moncada", un migliaio di chilometri ad est de L'Avana.
Con grande determinazione i "Vegueros" di Pinar del Rio, vice campione in carica della scorsa stagione, sono riusciti a battere le "Avispas", i padroni di casa di Santiago, per 12-3, davanti ad un pubblico che aspettava di assistere all'apertura della stagione con il trionfo dei rossoneri di Antonio Pacheco, famoso seconda base che ha indossato i colori di Cuba per più di un decennio.
Il fatto più significativo è stato però il debutto nel dug-out di Luis Giraldo Casanova, un giocatore che ha debuttato alla fine del anni '70s e che ha dato l'addio al baseball a soli 31 anni. Casanova, una leggenda vivente del baseball cubano, era considerato come "el Señor Pelotero" per la sua straordinaria classe che lo ha reso molto temibile nel box di battuta quando impugnava la mazza di legno. Era il 1988, al Mondiale in Italia per la precisione, quando vinse il titolo di fuoricampista con otto "jonrones". Tre anni più tardi il numero 14 dei Vegueros e della nazionale di Cuba, lasciava guanto e mazza per la tristezza di coloro che tanto lo ammiravano.
Ancora viene ricordata con nostalgia la sua figura che colpisce con forza la palla solo aprendo le sue braccia per spedirla fuori dal campo. Poi cominciava la sua lenta ritorno alle basi tra l'applauso scrosciante della folla.
Con la disputa della partita inaugurale della Serie Nacional, ha inizio un campionato composto da 90 incontri che qualificherà quattro squadre per il girone Occidentale e quattro per quello Orientale. Subito dopo via i playoff con i quarti di finale, semifinali e la Gran Final, sempre al meglio delle 7 partite.
Questo anno, in concomitanza con il World Baseball Classic, la Serie Nacional si fermerà dal 9 febbraio per 45 giorni, al fine di poter mettere a punto la squadra di Cuba che sarà impegnata in questo importante evento.

Commenta per primo

Lascia un commento