Barcellona “mata” il Nettuno

I laziali cedono 3-1 al debutto contro i catalani sorretti sul mound dall’ottimo Homer Baez, autore di un complete game – Nettuno lascia 10 uomini in base, bene in attacco solo Leo Mazzanti, Tavarez e Parisi

nDebutto amaro per la Danesi Nettuno che esce sconfitta 3-1 dal Barcellona nella prima giornata della European Cup di Regensburg. Oggi pomeriggio, sul diamante dell'Armin Wolf Arena, i tirrenici si sono trovati di fronte un insormontabile Homer Baez che ha dominato sul monte di lancio catalano (in nove riprese ha concesso altrettante valide, un solo punto e 6 strike-outs), mentre sull'altra sponda i due Carlos, Richetti (4 valide e 4 strike-out in 5 inning) e Pezzullo non riescono a fermare le furie rosse. n

n

nIberici in vantaggio già in avvio con Felix Isasi che dopo essere stato colpito avanza agevolmente verso casa base grazie ad una valida del terza base Jesus Golindano e due sciagurati errori di Carlos Duran nella medesima ripresa. n

n

nNettuno pareggia al sesto con Peppe Mazzanti che dopo aver avuto 4 ball segna il momentaneo 1-1 su un singolo di Parisi. All'inizio dell'attacco del Barcellona, Bagialemani chiama dal bullpen Pezzullo, toccato subito duro da Mora e Golindano. E sarà proprio il catcher Miguel Mora a siglare il 2-1 grazie ad un bunt di Salazar. n

n

nIl definitivo knock-out arriva all'ottavo ancora con il leadoff Felix Isasi che dopo aver battuto l'ennesimo singolo (chiuderà a 2 su 3, il migliore nel box spagnolo) corre a punto per il 3-1 su valida a sinistra di Oscar Roman. n

n

nLe speranze laziali si spengono al nono quando il mancino Baez liquida in rapida sequenza Imperiali, Duran e Schiavetti. n

n

nNettuno, che batte di più (nove valide contro 8) ma è meno attento in difesa (2 errori), deve rammaricarsi soprattutto per le diverse occasioni sciupate: basti pensare che ben quattro volte, al primo, terzo, sesto e settimo, la squadra tirrenica lascia due uomini in base (10 in tutta la gara). Si salvano in battuta Tavarez e Leo Mazzanti (2 su 3) ma anche Parisi (2 su 4). Deludenti Camilo e Ugueto, zero su quattro. n

n

nDopo il 3-1 odierno, la Danesi Nettuno torna di nuovo in campo domani alle 15.30 contro il Draci Brno. Un match che Bagialemani & co. non devono assolutamente prendere sottogamba. In palio c'è la qualificazione alle semifinali. n

n

Filippo Fantasia
Informazioni su Filippo Fantasia 636 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, si occupa di sport USA e in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale come Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali. Dal 1992 collabora con Il Giornale, in precedenza ha scritto per Tuttosport, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Corriere di Rimini, Guerin Sportivo, Play-off, Newsport, Baseball International, Sport Usa, Tuttobaseball. In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 ha curato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento