Bologna-Parma, profumo di derby

Stasera al Falchi (diretta su Rai Sport Satellite alle 22.45) primo atteso duello tra le due formazioni reduci da un tris vincente – E che adesso vogliono scalare in classifica il Grosseto

Marco Nanni, 13 successi in questa stagione alla guida dell’Italeri, squadra più a suo agio in trasferta che tra le mura amiche. E Gilberto Gerali, altrettante vittorie con il suo Cariparma, formazione che in questo momento risulta essere la più in forma del campionato.
Nanni contro Gerali, ovvero Bologna contro Parma, il derby della via Emilia. Accade al giro di boa dell’Italian Baseball League. E’ il confronto più atteso, ricco di storia e di fascino, ma in gioco non c’è solo la voglia di imporsi nella classica disfida tra petroniani e ducali.
Al debutto stagionale, Nanni e i suoi rifilarono 3 batoste a Gerali&Co. infliggendo in totale 24 punti e subendone solo 8. Eravamo solo all’inizio. Fu subito crisi ma Parma seppe presto invertire la rotta. Oggi qualcosa è cambiato. Le due squadre arrivano alla prima giornata del girone di ritorno del massimo campionato, cinque in lotta distanziate da una sola gara, con grandi ambizioni.
Appaiate assieme all’altra premiata coppia Nettuno-Rimini, dietro la capolista Grosseto di Mauro Mazzotti, Italeri e Cariparma aspirano senza mezzi termini al vertice ma saranno chiamate a una dura battaglia all’ultimo strike, proprio loro belle protagoniste solo sette giorni fa di due pesanti triplette ai danni rispettivamente di San Marino e Rimini.
Si comincia al ‘Gianni Falchi” stasera alle 21 (diretta su Rai Sport Satellite a partire dalle 22.45) con Gabbani, Fiorini e Cipriani a dirigere il gioco. Bologna accoglie senza timori reverenziali un Parma dotato del miglior attacco della A1 (.293 di media battuta, 213 valide 104 punti battuti a casa e 123 punti segnati) ma con qualche problema in difesa e risponde con un solido parco di lanciatori (su tutti Jesus Matos) che subisce meno di 2 punti a partita.
Una sfida d’altri tempi. Con i manager che, come accadeva qualche anno fa, provano a fare pretattica sul nome del lanciatore partente. Gomez e Munoz, Scalera e Zileri, De Simoni e Capelli, Ortiz e Roman da una parte, Corradini e Matos, D’Angelo e Betto, Alvarez e Gasparri, Connell e Frignani dall’altra. Sarà un un bel trittico da godere, che proseguirà poi domani allo stadio "Europeo-Nino Cavalli" di Parma (ore 21) con il confronto tra il colombiano Ortiz e il dominicano Mato e sabato gara-3 con inizio all’americana previsto per le 19.15. A voi.
Non c’è solo il derby d’Emilia in questo primo turno del girone di ritorno. Il Monte dei Paschi Grosseto, primo della classe (Dall’Ospedale miglior mazza del campionato, .429 di media), va alle falde del Titano per verificare lo stato di salute di un T&A San Marino che trascinato da ‘mister K” Figueroa potrebbe, sulla carta, dire ancora la sua in ottica play-off e soprattutto che vuole caricarsi a puntino in vista della Coppa dei Campioni.
Meno arduo, infine, dovrebbe essere l’impegno per il Danesi Nettuno di Mazzanti e della Telemarket Rimini di Fiore alle prese rispettivamente con Godo e Avigliana. Squadre che a vincere fanno fatica ma che continuano ad onorare fino in fondo questo torneo davvero troppo corto ma non per questo avaro di emozioni.

Informazioni su Filippo Fantasia 656 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, si occupa di sport USA e in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale come Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali. Dal 1992 collabora con Il Giornale, in precedenza ha scritto per Tuttosport, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Corriere di Rimini, Guerin Sportivo, Play-off, Newsport, Baseball International, Sport Usa, Tuttobaseball. In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 ha curato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.