Bologna-Nettuno, si riparte col botto

Grosseto prova la fuga ad Anzio, gran debutto parmense di Vic Luciani nel trittico di Rimini, vietato sbagliare in Modena-San Marino

Si riparte. Uno dei campionati più frammentati degli ultimi anni è pronto a tuffarsi in altre tre settimane di fuoco, prima dell’ultima sosta di inizio agosto. La prima edizione dell’European Baseball Series si è chiusa nel più imprevedibile dei modi, cioè con l’annullamento per pioggia di garasei e il conseguente successo olandese per 3-2 (ma se a Messina avesse vinto l’Italia, la serie non avrebbe avuto un vincitore o ci sarebbe stata la bella?). Si torna dunque a parlare di A1, avvincente, imprevedibile ed equilibrata come non mai. Partendo doverosamente dall’anticipo del giovedì, il programma prevede un Rimini-Parma dai mille significati. La Telemarket, dopo lo splendido girone di andata, si è bloccata di colpo, incassando sei sconfitte consecutive. E non può certo bastare come giustificazione il ‘tradimento” di Lucca, che ha simulato problemi fisici per scapparsene in Messico. La realtà è che il monte di lancio ha perso qualche colpo, smascherando un box di battuta un po’ troppo sterilino. Servirà dunque un rapido cambio di rotta con la mazza ai Pirati per rientrare nel quartetto play-off e allontanare le squadre del fondo classifica. Un cambio di rotta che serve anche al Ceci&Negri, che ha preferito interrompere il rapporto con Catanoso prima che fosse troppo tardi, affidandosi a una vecchia volpe come Vic Luciani. Sarà la mossa giusta per dare la scossa alla squadra? Il carisma e le capacità del tecnico sono una garanzia in questo senso, anche se i tanti anni lontano dalla ribalta potrebbero avere un loro peso. Il weekend di Rimini sarà un segnale chiaro.
Il big-match della giornata, invece, è la sfida tra Bologna e Nettuno, le due squadre che hanno perso meno partite di tutti. Smaltita la delusione europea, l’Italeri si è rinforzata con l’italoamericano Ian Corso per potenziare un box di battuta un po’ improduttivo. Riuscendoci, la Fortitudo sarebbe sicuramente in pole-position, visto che ha il miglior monte di lancio e la miglior difesa. La Danesi però non starà certo a guardare, anche perché finora in trasferta ha faticato un po’ più del lecito, ed è ora di invertire un trend che è stato uno dei pochi punti deboli fino a questo momento.
A sfruttare lo scontro diretto delle rivali ci proverà il Grosseto, che ha una bella occasione in quel di Anzio. All’andata i maremmani centrarono la prima tripletta del campionato (dopo undici 2-1), se dovessero ripetersi farebbero indubbiamente un bel passo verso il primo posto. I laziali sono tutt’altro che rassegnati, ovviamente, e venderanno cara la pelle, soprattutto in garauno, dove l’imbattuto Florian proverà a dare un dispiacere a un Navarro tutt’altro che imbattibile. Un po’ più squilibrate le due partite dell’italiano, ma non si può mai dire.
Chiude il quadro la sfida di Modena, tra Comcor e T&A. Senza offesa, un importantissimo trittico per la lotta salvezza. San Marino sta cercando di risalire la china e la doppietta sfiorata con Grosseto dimostra che è sulla buona strada. Ma i canarini sono altrettanto in palla e le due vittorie con Parma sono lì a dimostrarlo. Scintille dunque assicurate, soprattutto nella sfida tra Roman e Figueroa.
Infine gli immancabili pronostici, dove stavolta mi prendo qualche piccolo azzardo. Rimini-Parma 2-1, Bologna-Nettuno 2-1, Anzio-Grosseto 1-2, Modena-San Marino 1-2.

Informazioni su Andrea Perari 153 Articoli
Andrea Perari, 37 anni, è nato a Perugia ma vive a Rimini dal 1977. Sposato con Nicoletta e papà di Filippo, lavora come redattore sportivo al "Corriere di Rimini", dove cura in prima persona baseball e basket.Collabora anche con "Superbasket", come corrispondente riminese per partite e interviste.La sua "carriera" nasce però dal batti e corri. Nel 1986, infatti, fresco di maturità scientifica, si occupa della pagina settimanale de "Il Fo" sull'allora Trevi Rimini.Nello stesso anno comincia l'avventura radiofonica, la sua vera passione, con trasmissioni settimanali sul baseball e soprattutto con le radiocronache delle partite interne ed esterne.Nel 1987 sbarca in Romagna la "Gazzetta di Rimini" e da collaboratore esterno per il baseball, Andrea finisce per essere assunto nel 1990 e diventare giornalista professionista nel maggio del 1992.Da allora ha sempre seguito in prima persona il baseball romagnolo per la Gazzetta (fino al fallimento del '93) e per il "Corriere di Rimini" dal 1993 ad oggi.Ha collaborato con "Tutto Baseball", "Baseball International", "Baseball & Softball", "Radio San Marino", "Radio Rimini" e nel 1999 con "Radio Icaro", riportando dopo tanti anni, con l'inseparabile collega e amico Carlo Ravegnani, le dirette radio dei Pirati in occasione della finali scudetto giocate a Nettuno dalla Semenzato.Cura insieme all'infaticabile Marcello Massari la pagina Web del Baseball Rimini, che sbarcata su Internet dall'aprile del 2000.Super (a dir poco) appassionato di baseball americano, ama trascorrere le vacanze negli States o in Canada e ha già all'attivo una quindicina di partite viste dal vivo a Toronto, Montreal, New York, Boston, Anaheim, San Diego, San Francisco e Oakland.Partecipa da sette anni al Fantasy Baseball della Cdm, ora via Internet, con ottimi risultati e...dollari guadagnati, e i suoi sogni nel cassetto sono quelli di seguire la Semenzato con la radiocronaca di tutte le gare di campionato, e soprattutto di commentare su tv locali o nazionali le partite delle Major League.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.