All´Olanda la prima edizione delle European Baseball Series

Due nubifragi su Messina fissano la serie sul 3-2 per gli arancioni – Van´t Klooster MVP, De Biase miglior battitore, Drajer miglior lanciatore

Battuti in diamante dall´Olanda e fermati definitivamente anche da ‘fenomeni metereologici di particolare intensità”.
Con un finale alquanto inaspettato è calato il sipario sulle European Baseball. Due violenti temporali abbattutisi ieri pomeriggio sulla città di Messina hanno impedito lo svolgimento di quello che doveva essere l´atto conclusivo della prima edizione dell´evento.
E cosi, mentre nelle intenzioni azzurre c’era di raggiungere in gara-6 almeno il pari (strana la formula del torneo senza il ‘best of seven”), causa la pioggia torrenziale la serie si è chiusa con il 3-2 per gli arancioni di Eenhoorn.
Con il campo allagato, dopo un primo tentativo di recupero, si è celebrata solo la consacrazione dell’Olanda campione con la consegna del trofeo che, secondo il presidente federale Fraccari, ‘l´Italia vuole assolutamente vincere alla prossima edizione".
E si ripartirà sempre dalla Sicilia come ha confermato lo stesso Fraccari sottolineando appunto che "la fase italiana della prossima edizione ricomincerà da Messina. Questo impianto è un orgoglio della Sicilia, ma anche di tutto il baseball italiano. Qui la Federazione troverà una seconda casa".
Con la conclusione delle European Baseball Series sono stati anche assegnati i premi individuali:
miglior battitore è risultato l´azzurro Max De Biase con una media di .500 e una media bombardieri di .722, miglior lanciatore è stato premiato Dave Drajer dell´Olanda (rilievo con 3 salvezze in tutte e 3 le vittorie arancioni),, miglior giocatore (MVP) l´esterno dell´Olanda Dirk Van´t Klooster che ha totalizzato numeri importanti quali media battuta (.368), media bombardieri (.421) e punti battuti a casa (4).
Le premiazioni erano state aperte con il toccante ricordo da parte del Consigliere Federale Enzo Savasta di Pino Longo, un giovane atleta del Cus Messina scomparso 20 anni fa, e con la consegna di una targa ricordo ai familiari.

Informazioni su Filippo Fantasia 664 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio (Roma) è giornalista pubblicista dal 1987. Grande appassionato di sport USA, e in particolare di baseball e basket, svolge a tempo pieno attività professionale a Milano come Responsabile Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali presso importanti corporate. Nel corso degli anni, ha collaborato con diverse testate nazionali e locali tra cui Il Giornale, La Stampa, Il Resto del Carlino, Tuttosport, Guerin Sportivo, Il Tirreno, Corriere di Rimini, e con testate specializzate come Play-off, Newsport, Sport Usa, Baseball International e Tuttobaseball. In ambito radio-tv ha lavorato per molti anni come commentatore realizzando anche servizi giornalistici per diversi network ed emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Dimensione Suono Network, RDS Roma, Italia Radio e Radio Luna. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali legati ad importanti avvenimenti sul territorio per alcune televisioni locali. Nel 1998 ha ideato e realizzato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto tricolore della squadra tirrenica di cui è stato per oltre un decennio anche capo ufficio stampa. Significative sono state anche le esperienze professionali negli USA, grazie agli ottimi rapporti instaurati con gli uffici di Media Relations di diversi club (in particolare dei Boston Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati alla comunicazione sui media del baseball professionistico americano. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it nel 1998, anno di nascita della testata giornalistica online, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito ad assumere il ruolo di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano durante le finali nazionali del massimo campionato. Nell'estate del 1998 ha fatto parte del team dell'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.