Tigers e Brewers: inizio travolgente

Le due franchigie della Central Division, sorprendono tutti ed iniziano il campionato con 4 vittorie consecutive – Maddux e Sheffield continuano il viaggio nei records.

Siamo solo all’inizio di un lungo campionato che prevede ben 162 gare di regular season, quindi fare bilanci dopo appena quattro gare disputate è quantomeno prematuro. Va però detto che la partenza sprint di Milwakee nella National League e Detroit nella American League consente un sorriso a tifosi e simpatizzanti di queste due franchigie che da qualche anno vivono lontani dai riflettori. I Brewers, che iniziano la stagione con le serie casalinghe contro Pirates e Diamondbacks, si tolgono la soddisfazione di uno ‘sweep” contro i rivali di division di Pittsburgh impreziosito dalla vittoria in gara 1 contro Arizona. Ancora più esaltante la partenza dei Tigers che, in attesa di giocare l’Opening Day tra le mura amiche il prossimo lunedì, ha prima rifilato un secco 0-2 ai Royals, e poi è scesa in Texas dove al momento conduce la serie da 4 per due incontri a zero contro i Rangers.
La scorsa notte il quasi 40enne Greg Maddux – li compirà il prossimo 14 aprile -, regala ai Cubs una partita pressoché perfetta contro i grandi rivali di St.Louis, lanciando per 6.1 inning concedendo solo 4 valide, tra cui un fuoricampo. Con questo successo, il ‘pitcher” texano raggiunge le 319 vittorie in carriera, portandosi al 15 posto nella classifica di tutti i tempi. Il record è detenuto da Cy Young con 511, e l’ex giocatore dei Braves è a sole 5 lunghezze da Don Sutton (1966-1988), e Nolan Ryan (1966-1993) ed a 7 vittorie da Eddie Plank (1901-1917). Da notare che al nono posto con 341 vittorie (ad una sola lunghezza dal mitico Tim Keefe che tra 1880 ed il 1893 trionfò ben 342 volte), figura anche un altro giocatore che dovrebbe essere ancora in attività: si tratta di Roger Clemens giocatore da cui tutta Boston attende a breve il fatidico si per un ritorno ai Red Sox dopo ben 10 anni di esilio. Nel frattempo i ‘BoSox” si stanno confermando su ottimi livelli e guidano la East Division con 3 vittorie ed 1 sconfitta.
In netto contrasto con quanto di buono aveva fatto vedere lo scorso anno, quando mancò la post-season all’ultima giornata, i Phillies in questa stagione hanno avuto un inizio quantomeno problematico viste le 4 sconfitte consecutive subite tra le mura amiche del Citizen Bank Park. Logicamente nulla è compromesso, considerando anche la levatura delle avversarie -Cardinals e Dodgers-, ma i risultati fin qui ottenuti impongono una riflessione.
Inizio stentato anche per i White Sox e per gli Yankees. I ‘World Champions”, dopo aver vinto la gara inaugurale, hanno sofferto il ritorno degli Indians, che da quel momento hanno vinto tre gare consecutive, e sono incappati in un passo falso in casa dei Royals. Stesso percorso per i ‘Bronx Bomers” che dopo essersi imposti nella gara di apertura degli A’s in quel di Oakland, hanno subito 3 sconfitte consecutive sul suolo californiano e precisamente 2 contro gli Athletics ed una contro gli Angels. La buona notizia per gli Yankees è la celebrazione del fuoricampo numero 450 in carriera di Gary Sheffield battuto lo scorso 6 aprile nella gara in seguito persa successivamente dai newyorkesi per 9-4 contro gli A’s. L’esterno 37enne è al 28° posto in questa speciale classifica a due lunghezze da Carl Yastrzemski (1961-1983), vecchia gloria dei Boston Red Sox, ed a 12 fuoricampo da Jose Canseco (1985-2001) esterno che nel 2000 disputò 37 gare proprio con gli "Yanks".

Informazioni su Andrea Tolla 527 Articoli
Nato a Roma nel 1971, Andrea è padre di 3 figli, Valerio, Christian e Giulia. Collabora con il quotidiano Il Romanista dove si occupa, tra le altre cose di baseball e football americano. Appassionato di sport in genere collabora anche con il mensile Tutto Bici e con il quotidiano statunitense in lingua italiana America Oggi. Ex-addetto stampa della Roma Baseball, cura una rubrica di baseball all'interno di una trasmissione sportiva di un'emiitente radiofonica romana.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.