E’ Bobby Abreu il nuovo “re dei fuoricampo”!

La stella dei Phillies stabilisce il nuovo record dell’Home Run Derby con un totale di 41 lunghe battute oltre il limite – E dedica al Venezuela il trofeo vinto

Ha conquistato l’Home Run Derby non per sé, tantomeno per i Philadelphia Phillies. Ha vinto per la sua patria (il Venezuela dove è nato 31 anni fa), che rappresentava orgogliosamente tra i campioni di tanti altri paesi. Sorridente, Bobby Abreu, si è lasciato poi avvolgere proprio nella bandiera della sua terra natia (mentre i suoi connazionali Santana, Izturis, Mora e Cabrera gli danzavano intorno), con il prestigioso trofeo in mano ed un record straordinario da lasciare ai posteri.
Lo slugger di Aragua è stato capace di scaraventare la pallina ben 41 volte oltre il limite del Comerica Park di Detroit, nuovo primato dell’Home Run Derby.
Al primo turno, di fuoricampo ne aveva battuti ben 24, surclassando i 15 di Miguel Tejada dello scorso anno al Minute Maid Park di Houston (che aveva anche il record totale di 27), seguito dal dominicano David Ortiz con 17 e dal panamense Carlos Lee con 11.
Nelle semifinali Ivan Rodriguez, ricevitore portoricano dei Detroit Tigers osannato ed incitato dai tifosi locali, era riuscito ad avere la meglio con 8 lunghe battute su Abreu (fermo a 6) ma nella fase finale il venezuelano esterno di Philadelphia ha superato ‘Pudge” con 11 fuoricampo contro 5.
La grande novità dell’Home Run Derby di quest’anno era data dall’internazionalità dei suoi protagonisti: gli 8 fuoricampisti prescelti (Bobby Abreu – Venezuela, Ivan Rodriguez, Porto Rico, Carlos Lee – Panama, David Ortiz – Repubblica Dominicana, Hee-Seop Choi – Corea, Andruw Jones – Olanda, Mark Teixeira – Stati Uniti, Jason Bay – Canada) rappresentavano infatti altrettanti paesi, un succulento assaggio di quanto accadrà l’anno prossimo. Nella primavera del 2006 (dal 3 al 20 marzo) si terrà infatti il primo torneo Mondiale denominato ‘Baseball World Classic” con 16 nazioni partecipanti formate anche da giocatori delle Major Leagues. E Bobby Abreu sarà sicuramente nel roster del Venezuela.
I fuoricampo dell’Home Run Derby, oltre che per lo spettacolo, hanno contributo anche ad una ben più nobile causa: quasi 300.000 dollari sono stati infatti destinati a donazione grazie al Golden Home Run Balls.

Informazioni su Filippo Fantasia 656 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio, si occupa di sport USA e in particolare di baseball, pur svolgendo a tempo pieno attività professionale come Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali. Dal 1992 collabora con Il Giornale, in precedenza ha scritto per Tuttosport, La Stampa, Il Resto del Carlino, Il Tirreno, Corriere di Rimini, Guerin Sportivo, Play-off, Newsport, Baseball International, Sport Usa, Tuttobaseball. In ambito radio-televisivo ha effettuato radiocronache e servizi per conto di diverse emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Italia Radio, Radio Luna LT, Radio Enea etc. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali per alcune televisioni locali: nel 1998 ha curato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto della squadra tirrenica (di cui è stato anche capo ufficio stampa). Significative sono state anche le esperienze vissute personalmente negli USA: gli ottimi rapporti instaurati con gli uffici stampa di diversi club (in particolare dei Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati al baseball e alla comunicazione sui media. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito per assumere l'incarico di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, durante le finali scudetto, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano. Nell'estate del 1998 ha svolto attività di supporto all'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball, con ampi servizi in voce per Radio Dimensione Suono Network e RDS Roma.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.