Il crollo dei Cardenales

Ridotto al lumicino il vantaggio dei Larensi nella Division Occidental. Prosegue la rincorsa dei Pastora.

Una settimana disastrosa per i Cardenales che hanno messo a segno una sola vittoria contro Caribes, in cui si è ben distinto Eminson Soto ma hanno perso tutte le altre partite compreso un disastroso 12-1 con Magallanes in cui hanno subito ben 21 valide e commesso 3 errori. Disastrosa la prova di Adrian El Duquecito Hernandez che, dopo un buon inizio di campionato ha preso una brutta china: in questa partita non ha terminato la quinta ripresa e la sua media pgl è salita sopra quota 4. Settimana invece ancora una volta positiva per i Pastora in cui Colina continua a battere in modo devastante e non solo è primo nel campionato per punti battuti a casa e fuoricampo ma è diventato anche sesto per medi a battuta. Ma a spingere in alto i Pastora sono stati anche i lanciatori con Bullinger, Averette, Silva e Galvià che nelle loro quattro partite hanno concesso la miseria di 4 punti totali agli avversari. L’ultima vittoria è stato un 8-1 sulle Tigres, con Silva protagonista per 5 riprese e Colina autore di altri due fuoricampo. Le Tigres si sono fatte così raggiungere nella lotta per la wild card durante una settimana deludente, nonostante il debutto di Miguel Cabrera, stella dei Marlins.

Nella Division Oriental invece hanno deluso un po’ tutti tranne i Tibunores e di questo si sono avvantaggiati i Leones, rimasti in testa al girone nonostante un record parziale di 3-3: buon per loro che Ernie Young ha avuto un rendimento che gli è valso il titolo di giocatore della settimana graize a 4 fuoricampo che hanno aiutato non poco i suoi. I Caries avrebbero avuto uan buona occasione per riportarsi in testa ma dopo tre vittorie ad inizio settimana hanno denunciato problemi sul monte culminati nella sconfitta con i Tibunores causata da un lancio pazzo del Major Leaguer Betancourt all’ottava ripresa. Proprio i Tibunores hanno dato segni di un risveglio probabilmente tardivo: la mazza di Liu rodriguez è tornata a tuonare ed il seconda base è tornato ai vertici della classifica battitori e autore di un fuoricampo. Fuoricampo arrivato anche per l’interno dei San Francisco Giants Edgardo Alfonzo che ha debuttato tra i Magallanes che non sono comunque riusciti ad uscire dalla loro mediocrità.


DIVISION ORIENTAL PG PV PP PCT GB ULT-10
LEONES 50 31 19 .620 -- 7- 3
CARIBES 50 30 20 .600 1.0 5- 5
MAGALLANES 52 23 29 .442 9.0 5- 5
TIBURONES 50 18 32 .360 13.0 5- 5

DIVISION OCCIDENTAL PG PV PP PCT GB ULT-10
CARDENALES 52 28 24 .538 -- 2- 8
TIGRES 52 26 26 .500 2.0 5- 5
PASTORA 50 25 25 .500 2.0 8- 2
AGUILAS 52 23 29 .442 5.0 3- 7

E L C O M O D I N PG PV PP PCT GB
TIGRES 52 26 26 .500 --
PASTORA 50 25 25 .500 --
AGUILAS 52 23 29 .442 3.0
MAGALLANES 52 23 29 .442 3.0
TIBURONES 50 18 32 .360 6.0



Avatar
Informazioni su Ivano Luberti 324 Articoli
Ivano è cresciuto in Maremma dall'eta' di 6 anni e ha visto la sua prima partita di baseball a 9 anni. Ha abbandonato la sua passione per il batti e corri a 19 anni quando si è trasferito a Pisa per l'Universita' e lo ha riscoperto dieci anni dopo quando ha cominciato ad utilizzare Internet per lavoro. Si definisce uno spettatore informato con una logorrea innata che ha deciso di sfogare scrivendo qualche articolo, dopo che il forum di Baseball.it non gli bastava piu'. Laureato in Scienze dell'Informazione e informatico di professione crede nella cooperazione al punto di aver fondato una cooperativa a Pisa, città dove risiede e che purtroppo è un deserto per lo sport che ama.

Commenta per primo

Lascia un commento