Il Prink 7-4 vince gara 2.

Rollandini a dodici vittorie ed 80 riprese senza subire punti. Ginanneschi con la ottava salvezza eguaglia il record di Cabalisti. Casolari due su due.

Vittoria per 7-4 del Bbc Prink sulla Danesi nel secondo match del derby del Tirreno. La gara che è stata saldamente in mano ai biancorossi si è complicata, così come a Modena, quando è uscito Rollandini. Il rosso pitcher della Virginia aveva dominato da par suo anche i nettunesi ed ha lasciato il monte con la squadra in vantaggio per 7-0. Il pessimo rilievo di Badii aveva riportato sotto i nettunesi frenati dalla salvezza di Ginanneschi. I grossetani si sono confermati in attacco battendo con continuità un deludente Billisi. Il rilievo di Colaceci ha un po’ frenato i maremmani che hanno battuto undici valide con un Casolari in gran forma.
La gara inizia con pochi cambi nelle formazioni difensive per la Danesi c’è Mariani per Leo Mazzanti all’esterno sinistro e Sforza per Mastrantonio come designato. Nel Prink Alagna rileva Bischeri dietro al piatto. Sul monte sfida tra David Rollandini e Anthony Billisi.
Dopo che il primo attacco dei nettunesi si è chiuso su una grandissima presa in tuffo di Francia, su battuta di Schiavetti, con assistenza in prima per eliminare Candela fuori base; i biancorossi passano in vantaggio. Francia in base con quattro ball, ruba la seconda in terza sull’eliminazione di Ramos e segna sul profondo doppio di Carvajal. Il terza base venezuelano segna il punto sulla hit di Casolari. Al terzo il Prink segna un punto con il triplo di Francia e la volata di Carvajal. Al 4° la Danesi mette i corridori in posizione punto. Mozzanti è colpito, avanza in seconda sull’ out interno di Miller e raggiunge la terza su palla mancata, la battuta di Patrone muore nel guanto di De Franceschi per il terzo out. Al 6° il break che decide la partita valide di Casolari ed Ozuna, gran doppio di Ermini che porta due punti a casa base. Per Bagialemani è tempo di cambiare il suo partente e manda sul monte Colaceci. Il nuovo entrato subisce il triplo di Esposito (con Schiavetti non proprio incolpevole) che manda a punto Ermini per il 6-0, quindi la fortunosa valida di Alagna spinge a punto il seconda base per il settimo punto, quindi Colaceci riesce a chiudere senza altri danni la ripresa. Al settimo Rollandini ringrazia la difesa se la sua striscia senza subire punti continua. Miller batte un singolo, D’Auria è fly 9, Patrone è salvo su errore di Ramos, con uomini in prima e seconda Sforza batte sopra il cuscino di seconda i corridori partono, ma Esposito vola in presa ed elimina il designato nettunese per per poi passare la palla ad Ozuna e chiudere il doppio gioco. Il rosso pitcher del Prink chiude così la sua prestazione con un ruolino di 7rl, 4bv, 2bb, 4k e porta ad 80 riprese la serie di riprese senza punti guadagnati. Sul monte sale Niccolò Badii e su di lui la Danesi si risveglia, singolo di Leo Mazzanti (al posto di Sforza), colpito Candela, valide di Martins e Schiavetti che portano due punti sul tabellone. Mozzanti è fly 8, quindi la hit di Miller porta casa Martins e segna la fine della prova di Badii. In situazione di salvezza sale il closer Emiliano Ginanneschi. D’Auria è fly 7, quindi valida per Patrone (a casa Martins per il quarto punto) ed errore di Esposito che riempie le basi. La battuta di Mazzanti è preda di Carvajal che tocca il cuscino di terza per l’eliminazione forzata che chiude la ripresa. Al nono Ginanneschi completa la salvezza raggiungendo quota otto in questo torneo che eguaglia il record assoluto di Cabalisti.

Informazioni su Gianni Vellutini 270 Articoli
Nato a Grosseto il 5.3.1965. Laureato in scienze politiche è funzionario comunale. Appassionato di baseball sin dai tempi del mitico John Self, ha iniziato a giocare nei ragazzi del Bbc nel 1972. Nella società biancorossa ha fatto tutta la trafila delle squadre giovanili sino al titolo di campione d’Italia P.O. nel 1982. Lasciato il baseball giocato è stato tesserato, come tecnico, per le società Acquile Rosse e Airone Baseball. Giornalista pubblicista dal 1989, attualmente, oltre che su Baseball.it, scrive di baseball sul quotidiano La Nazione dopo aver collaborato per diversi anni con la redazione grossetana de Il Tirreno. E'stato addetto stampa del Bbc Grosseto nella stagione 1995 ed addetto stampa della Pallavolo Grosseto dal 1989 al 1997. Ha seguito, come inviato di Baseball.it, lo stage in Sicilia delle nazionali di Faraone e Montanini, quindi il I° Campionato Mondiale Universitario di Baseball, svoltosi a Messina dal 1-11 agosto 2002, dove è stato anche lo speaker ufficiale della manifestazione insieme a Giancarlo Mangini. Nel 2004 ha seguito il Trofeo Civelli per nazionali juniores in Friuli Venezia Giulia.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.