L'Italeri vuole la Coppa

Questa sera a matos il compito di domare l'Hcaw

Italeri a San Marino, da domani, per cercare di riportare in Italia quella coppa che da quattro anni non sfugge alle mani del Neptunus Rotterdam. Perchè la Coppa dei Campioni non è assolutamente un obiettivo secondario per la squadra bolognese, anzi…
Detto questo, buona parte di quel resto che conta sarà da vedere. Quel che si sa è che la Fortitudo ci sarà con tutti i suoi effettivi. Compreso un Landuzzi tenuto precauzionalmente ancora a riposo contro la Danesi. E un Solano che, visto che certi movimenti gli davano fastidio sbato scorso in campionato è stato utilizzato come DH. Questo alle dichiarazioni ufficiali di Mazzotti, che ci ha detto: ‘se non sarà al meglio, abbiamo la soluzione a disposizione, con Pantaleoni che è andato benissimo come interbase e lui di nuovo designato”.
Fermo restando che Antigua potrebbe benissimo essere schierato come ricevitore, almeno all’inizio, in tutte le partite (salvo magari quella di dopodomani con il Padernborn), molto si giocherà sul monte, per una Fortitudo con sei lanciatori in tutto. La sola cosa sicura a proposito delle decisioni che prenderà sull’argomento l’Italeri è che stasera comincerà Matos, con tre giorni dall’ultima partita in campionato e tre davanti prima dell’eventuale finale. Assieme a Milano sicuro rilievo. Poi si dovrà vedere. Vedere per prima cosa il risultato che verrà fuori dal match di domattina con l’ Hcaw, e anche quel che faranno domani sera gli avversari dell’Italeri di mercoledì. Perchè le scelte proprie si incrociano con quelle altrui, in una manifestazione di questo tipo. Chi faranno tirare ad esempio gli Untouchables contro il San Marino? Chi la MrCocker stamani, che potrebbe decidere di riservare il suo miglior pitcher per la T&A?
Incantalupo potrebbe essere il partente con i tedeschi, ma potrebbe diventarlo anche Corradini, con l’oriundo dirottato a rilievo. Allo stesso modo non è per nulla detto che a Cretis sia riservata la semifinale. In caso di vittoria con l’Hcaw nel match d’esordio, Cretis potrebbe infatti tirare contro i padroni di casa, giovedì sera, puntando in questo modo dichiaratamente la Fortitudo al primo posto nel girone, se questo darà una semifinale teoricamente più agevole, con Betto in pedana poi venerdì.

Informazioni su Mino Prati 844 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.