Jeter, un fuoricampo per rompere lo 0/32

Gli Yankees fanno l'en-plein contro Oakland, Barry Bonds batte l'homer numero 668, Rangers sempre più sorprendenti

Dica 33. Derek Jeter chiude il suo incredibile slump nel migliore dei modi e con il fuoricampo al primo inning contro Barry Zito interrompe a trentadue la sua serie senza valide, dando il via alla vittoria degli Yankees contro Oakland (7-5). New York completa così lo ‘sweep” contro gli Athletics (Brown pitcher vincente, salvezza di Rivera): un evento clamoroso per il trio Hudson-Mulder-Zito. Anzi, non succedeva dal 2000, e sapete quando e dove? Il 27-28-29 aprile allo Yankee Stadium. Sembra incredibile ma è proprio così.
Vanno a gonfie vele invece i Boston Red Sox, che fanno la doppietta contro Tampa Bay (4-0 e 7-3). In garauno debutto vincente di Byung-Hyun Kim, che torna dall’infortunio lanciando cinque inning praticamente perfetti (bvc 1, bb 1). Risolve David Ortiz con 3/3 e un homer da due punti. In garadue, invece, bastano sette punti al primo inning contro il malcapitato australiano Moss, e al resto pensa un solido Lowe, alla terza vittoria stagionale.
Ennesima vittoria in rimonta per i Chicago White Sox, che battono 6-4 Toronto con cinque punti al sesto inning. Vittoria targata Esteban Loaiza, il pitcher in attività con il miglior bilancio nel mese di aprile: 18 vittorie e 3 sconfitte. Aprile d’oro anche per i bistrattati Texas Rangers, che dopo aver ceduto Alex Rodriguez volano. Stavolta il successo numero 13 della stagione arriva in extremis: sotto 7-6 a Kansas City, al 9° con un out e le basi vuote, ecco l’homer di Michael Young, il triplo di Blalock e il fuoricampo di Fullmer. A condividere il primato della West Division con i texani sono gli Anaheim Angels, che spazzano via Detroit con 14 valide e i fuoricampo di Guerrero e Guillen (12-3). Da dimenticare invece l’aprile dei Mariners, che a Baltimora rimediano la quindicesima sconfitta in ventidue partite. Agli Orioles bastano due big-inning da 4 e 5 punti contro il malcapitato Pineiro (8.26 di media pgl…).
National League e inevitabilmente Bonds. I suoi Giants perdono ancora con i lanciati Florida Marlins (homer vincente di Lowell al nono inning, 4-3), ma Super Barry firma il fuoricampo numero 668 della carriera, il decimo stagionale. Grandi emozioni a St.Louis, dove i Cardinals mettono la freccia all’8° con un doppio a basi piene di Sanders. Sembra fatta, invece al 9° arriva l’homer da due del pinch-hitter Ledee e si va agli extra. E al 13° ci pensa Jim Edmonds, che firma la vittoria con il fuoricampo numero cinque della stagione (5-4). Ritorno in grande stile per Andy Pettitte, che a Pittsburgh concede una valida in sei inning e propizia la vittoria per 2-0 degli Astros al suo ritorno dall’infortunio. Terribile invece la crisi degli Expos, che paga un line-up troppo sterile perdendo 2-1 a San Diego (prima vittoria di David Wells). Montreal è la peggior squadra delle Major League: 5 vittorie, 18 sconfitte. Infine i New York Mets, che passano in scioltezza a Los Angeles (6-1): ottima prova sul monte di Seo, homer di Garcia e Cameron.

Informazioni su Andrea Perari 153 Articoli
Andrea Perari, 37 anni, è nato a Perugia ma vive a Rimini dal 1977. Sposato con Nicoletta e papà di Filippo, lavora come redattore sportivo al "Corriere di Rimini", dove cura in prima persona baseball e basket.Collabora anche con "Superbasket", come corrispondente riminese per partite e interviste.La sua "carriera" nasce però dal batti e corri. Nel 1986, infatti, fresco di maturità scientifica, si occupa della pagina settimanale de "Il Fo" sull'allora Trevi Rimini.Nello stesso anno comincia l'avventura radiofonica, la sua vera passione, con trasmissioni settimanali sul baseball e soprattutto con le radiocronache delle partite interne ed esterne.Nel 1987 sbarca in Romagna la "Gazzetta di Rimini" e da collaboratore esterno per il baseball, Andrea finisce per essere assunto nel 1990 e diventare giornalista professionista nel maggio del 1992.Da allora ha sempre seguito in prima persona il baseball romagnolo per la Gazzetta (fino al fallimento del '93) e per il "Corriere di Rimini" dal 1993 ad oggi.Ha collaborato con "Tutto Baseball", "Baseball International", "Baseball & Softball", "Radio San Marino", "Radio Rimini" e nel 1999 con "Radio Icaro", riportando dopo tanti anni, con l'inseparabile collega e amico Carlo Ravegnani, le dirette radio dei Pirati in occasione della finali scudetto giocate a Nettuno dalla Semenzato.Cura insieme all'infaticabile Marcello Massari la pagina Web del Baseball Rimini, che sbarcata su Internet dall'aprile del 2000.Super (a dir poco) appassionato di baseball americano, ama trascorrere le vacanze negli States o in Canada e ha già all'attivo una quindicina di partite viste dal vivo a Toronto, Montreal, New York, Boston, Anaheim, San Diego, San Francisco e Oakland.Partecipa da sette anni al Fantasy Baseball della Cdm, ora via Internet, con ottimi risultati e...dollari guadagnati, e i suoi sogni nel cassetto sono quelli di seguire la Semenzato con la radiocronaca di tutte le gare di campionato, e soprattutto di commentare su tv locali o nazionali le partite delle Major League.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.