Primi stranieri per i Warriors

Ritornano Carlos Casimiro e il manager Duret

I Warriors Paternò, neo promossi al massimo Campionato di A1, hanno ufficialmente annunciato i primi acquisti di giocatori stranieri del 2004.
Il primo è il lanciatore dominicano Jose Sanchez Lopez reduce da due anni nella Liga Campesina Dominicana ma che annovera anche esperienze da professionista nell'organizzazione dei Detroit Tigers.
Al ventisettenne Lopez si affiancherà il connazionale Carlos Casimiro, utilizzato dalla squadra sicula già nel Campionato 2002.
L'esperienza italiana di Casimiro si dovette interrompere bruscamente nel luglio 2002 a causa di un medicinale, il Greeny che, contenendo anfetamine, causò la squalifica di 1 anno del giocatore per doping.
Fino ad allora l'interno dominicano fu utilizzato come interbase e terza base collezionando 11 errori in 249 riprese per una media difensiva di 936 millesimi.
Interessanti le medie offensive che videro Casimiro primeggiare su tutti i compagni di squadra con un ragguardevole 409 di media battuta su 115 turni validi comprensivi di 6 fuoricampi e 26 punti battuti a casa sulle 47 valide prodotte.
Non è invece ancora confermato il ritorno di Jesus Amettler anch'egli in forza ai Warriors nel 2002.
Il giocatore cubano pare sia ad un passo dal ritornare a giocare con un organizzazione Professionista degli Stati Uniti.
I contatti verranno comunque mantenuti.
Nessuna novità invece sul fronte dei giocatori italiani se non che Giuseppe Sciacca e Angelo Alibardi stanno svolgendo, da ottobre, uno stage di preparazione nella Repubblica Dominicana.
I giocatori paternesi si trovano nella città di Banì e ritorneranno agli inizi di marzo per unirsi con i compagni.
Dal punto di vista tecnico ci sarà inoltre il ritorno del manager cubano Alejandro Duret che rafforzerà ulteriormente lo staff tecnico confermato in toto dopo la promozione.

Informazioni su Alessandro Labanti 936 Articoli
Webmaster e responsabile del dominio Baseball.it

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.