Taiwan fa fuori gli Stati Uniti: 2-1

Prima grossa sorpresa nei quarti di finale. Panama domina (5-0) Nicaragua con Picota

La prima grossa sorpresa dei Mondiali é arrivata con il primo quarto di finale. La Cina Taipei ha infatti estromesso dalle prime 4 gli Stati Uniti battendoli 2-1 allo stadio “Latinoamericano” de L'Avana. Taiwan aspetta ora in semifinale Cuba.

E' stata una gara dura e tattica.
I cinesi hanno perso il ricevitore Weng Tsai Cheng al primo inning per una carica a casa base dell'esterno centro americano Rolo Avila, per altro giudicato out. Al posto di Weng é salito Wu Chao Kuan.
Il nuovo ricevitore ha segnato il primo punto della partita al terzo. Wu ha battuto valido, é avanzato su bunt ed é arrivato a casa sul singolo dell'esterno sinistro Yu Hsien Ming (uno dei pro schierati da Taiwan).
Dopo un attimo di sbandamento, al quinto gli americani hanno sostituito il lanciatore partente Woodman con Conor Brooks.

Gli Stati Uniti, apparsi per larghi tratti impotenti di fronte ai cambi di ritmo del lanciatore cinese Tu Chang Wei, hanno pareggiato al sesto grazie ad un lungo fuoricampo a destra dell'esterno sinistro Blakely.
Al cambio campo peró il prima base di Taiwan Lin Chih Sheng ha ristabilito le distanze con un homer a sinistra che é costato a Brooks la sostituzione con Mike Guilfoyle.

Gli americani hanno tentato disperatamente la rimonta cercando di forzare il gioco all'ottavo. Con Avila in base, Taiwan ha rilevato Tu con il mancino Chen Wei Yin. Avila ha rubato, ma Blakely ha spedito un alto pop fly sul terza base per il terzo out.
Stessa storia al nono. Con Sachs (pinch hitter per Davilla) in prima i cinesi hanno mandato in campo Lin En Yu. Sachs ha rubato la seconda e Lin é finito sotto nel contro con il seconda base americano Ward. Due dritte e uno slider esterno hanno fatto girare a vuoto per 3 volte Ward e dato la vittoria ai cinesi.

Nell'altra semifinale disputata nel pomeriggio Panama si é imposta 5-0 a Nicaragua allo stadio “Victoria de Giron” di Matanzas.
La star panamense Lenin Picota ha lanciato una superlativa partita completa, limitando Nicaragua a 3 valide. In attacco Panama ha ottenuto 12 valide, demolendo i 2 migliori lanciatori di Nicaragua: William Juarez e Wilton Sevilla. I primi 3 battitori del line up panamense (l'esterno Omar Moreno, il designato Audes De Leon e il prima base Olmedo Saenz) hanno ottenuto 2 valide ciascuno.

Questa sera alle 20 di Cuba (le 2 di notte in Italia) si giocano le altre 2 semifinali. A L'Avana Cuba-Brasile e a Matanzas Giappone-Corea.

Informazioni su Riccardo Schiroli 1196 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.