L'Italeri di misura vince garauno

Partita bella e tirata, risolta al nono inning dall'attacco bolognese

Nella calda serata al ‘Gianni Falchi” è l’Italeri a segnare per prima alla seconda ripresa, con due out Solano batte valido a sinistra, ruba la seconda giunge fino in terza sull’assistenza errata del catcher Bosco. Singolo di Matteucci e Solano a casa base.
Dopo due inning senza giungere in prima, al terzo inning c’è la reazione del Colavita: con uno fuori Di Mattia è colpito da Maeda. Doppio a destra di Bosco e Di Mattia in terza. Sulla palla mancata da Antigua, Di Mattia pareggia e Bosco va in terza base. L’errore dell’interbase Solano sulla battuta del leadoff Santolupo consente a Bosco di segnare. Raul batte valido e porta Bosco in terza; il catcher laziale segna poi sulla battuta di Tavarez (out 4-3).
Il Colavita allunga ancora al quarto: Sanna apre con un singolo, arriva in terza sulla valida di Imperiali e a casa per la volata di sacrificio di Scorziello.
Sangilbert chiude quarto e quinto affrontando sei uomini, mentre Maeda sembra vacillare, aprendo la sesta ripresa concedendo tre basi ball consecutive, inframezzate da un lancio pazzo, poi chiude l’incredibile inning con tre strikeout e senza subire punti.
Con Rigoli strikeout, Dallospedale batte un lungo solo homer a sinistra per il 2-4 parziale, è il primo fuoricampo dell’anno sia per il battitore che per il lanciatore. Liverziani ottiene la base su ball, la prima di Sangilbert, ruba la seconda e segna sul singolo a sinistra di Antigua. Batte valido anche Frignani e il catcher dominicano arriva in terza base.
Solano batte su Franco, che elimina Frignani in seconda, ma non si chiude il doppio gioco, consentendo ad Antigua di siglare il pareggio.
Santolupo apre il settimo attacco andando in base su ball e Mazzotti sostituisce Maeda con Milano.
Il mancino biancoblù subisce due singoli a seguire da Franco e Tavarez, e Santolupo sigla il nuovo vantaggio Colavita (4-5), poi chiude con tre eliminazioni a seguire.
Morville manda sul monte Richetti al posto di Sangilbert nella settima ripresa.
Non succede nulla fino alla seconda metà del nono inning, quando Sheldon batte valido al centro, arriva in seconda su sacrificio di Fontana e segna il pareggio per l’Italeri grazie a un lungo doppio di Rigoli. È poi l’esterno centro a segnare la vittoria bolognese sulla valida a destra di Dallospedale, protagonista dell’incontro.

Informazioni su Marco Landi 136 Articoli
Nato a Bologna nel 1965, è sposato con Barbara e papà di Riccardo (31/12/96, batte destro e tira mancino) e lavora da sempre nell'ambito della comunicazione.Dal 1993 al 2004 alla Master Key Bologna, agenzia di consulenza in comunicazione, con competenze specifiche inerenti l'area below-the-line, sponsoring e sales promotion in particolare, e i servizi per l'ufficio stampa.Nel 1991-92 è Coordinatore responsabile della Lega Baseball Serie A, di cui gestisce l'attivita di back office e di comunicazione.Dal 1988 al 1991 è Responsabile marketing e comunicazione della Fortitudo Baseball è stato membro del C.O.L. Bologna per i Mondiali di Baseball Italia '88.In questi anni svolge il lavoro di coordinamento nella redazione dei periodici Fuoricampo e Baseball Magazine.Nel 2002 rientra in Fortitudo e dal 2004 è marketing professional per la Federazione Italiana Baseball Softball. Lettore onnivoro, predilige tematiche di aggiornamento per la propria professionalita, ama il fantasy e colleziona fumetti.Ascolta hard rock in tutte le sue forme.Tenta disperatamente, con il poco tempo a disposizione, di abbassare il suo handicap di golfista, ma questa e un'altra storia...

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.