Sarà Brambilla la novità?

Il Cus Ceci alla ricerca di un equilibrio potrebbe schierare il 22enne 'PO' in terza base

La novità del Cantine Ceci Cus Parma ad Anzio potrebbe essere Umberto Brambilla. Il 22enne componente della 'P.O.' di Beppe Massellucci, fin qui prevalentemente impiegato come lanciatore, si è infatti allenato come terza base e tutto lascia presupporre che partirà in questo ruolo in gara 1 al posto di Matteo Paini.
Sul monte il Cus avrà, nonostante tutte le voci dei giorni scorsi, Julio Moreno. Il lanciatore dominicano, molto deludente nelle partite con Grosseto e Modena, si è allenato regolarmente e mercoledì ha anche posato con i compagni per la foto ufficiale della squadra.

Un suo 'taglio' resta comunque più di un'ipotesi e il quotidiano locale “La Gazzetta di Parma” ha parlato in modo esplicito di una trattativa con l'ex di Modena e Codogno John Kelly. L'americano sarebbe in effetti una doppia garanzia: di rendimento, ma anche di stipendio capace di raddoppiare quello del giocatore più pagato attualmente in rosa. Normale che il Cus, società a budget medio, ci vada con i piedi di piombo e in effetti il Presidente Rinaldi al telefono cade dalle nuvole quando sente il nome del pitcher attualmente in forza ai Nortshore Spirit della indipendente “Northern League”

Tornando alla trasferta di Anzio, oltre a Moreno i partenti saranno Olenberger e Bova, che pare destinato a vincere ancora il ballottaggio con Massimino.
Per il resto, i componenti del roster di Catanoso sono tutti in buona salute e a disposizione.

Informazioni su Riccardo Schiroli 1196 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.