Girone A: Solo i Redskins a punteggio pieno

L'OCE Imola guida la classifica con 5 vittorie, mentre il Riccione ferma il Godo per la prima volta. Bene il Rosemar, ancora a secco Poviglio e Junior Parma

Giornata importante nel girone A di serie A2. Ha perso la sua imbattibilità il De Angelis Godo, sconfitto per la prima volta quest'anno nell'unica gara disputata contro il Riccione. Merito della strepitosa prova sul monte di Daniele del Bianco, che ha concesso solo 2 valide nella gara completa, mettendo a segno anche 8 k e guidando il Riccione alla vittoria 4-0, propiziata in attacco dai due doppi di Andrea delle Piane.
L'unica squadra senza sconfitte rimane quindi l'OCE Imola, dopo il doppio successo con lo Junior Parma. Molto combattuta la prima partita, che ha visto nel finale una lunga serie di cambi di fronte: Davide Maccaferri ha lanciato bene per 6 inning, poi i parmensi si sono rifatti sotto, dopo aver iniziato l'ottava ripresa in svantaggio 5-2, approfittando di un calo di concentrazione dei ragazzi di Marco Avallone. Lo Junior ha segnato 2 punti all'ottavo e 2 al nono, passando in vantaggio 6-5, ma nella seconda parte dell'ultima ripresa i Redskins hanno chiuso la gara: la valida di Bonci, il bunt di Pirone, la base-ball concessa a Balice e la battuta di Malaguti, aiutata da un errore della difesa avversaria, hanno permesso all'Imola di trionfare. Nella seconda partita, grande rimonta della OCE. Lo Junior è passato in vantaggio 7-1 dopo 5 riprese, colpendo duro il partente avversario Torri, ma la reazione degli imolesi è iniziata nel quinto inning e si è completata nel sesto, in cui sono entrati 4 punti. I singoli di Morselli e Bonci e il doppio del giovane Balice hanno poi permesso ai Redskins di prendere il vantaggio decisivo, conservato grazie alla buona prova sul monte di Aldo Pirone nel finale.
In seconda posizione in classifica si è proiettato il Piccionetti Rosemar. Uno Jaime Mendicino leggermente appannato in inizio di gara, ma che ha comunque chiuso con sole 3 valide concesse in 8 inning, non ha impedito al Rosemar di far sua gara uno contro la Girardi Verona, con un punteggio finale di 12-3 che ha rispecchiato la differenza dei valori in campo. In attacco bene Samuele Doratori (3/4 con 2 pbc ) e Lanzi (2/4 con 2 pbc). In gara due seconda vittoria dei rosellani con il punteggio di 6 a 1, al termine di una gara in cui il divario tra le due formazioni è apparso ancora più netto, con né Sartori sul monte né Mazzotti in battuta capaci di mutare volto ad una partita apparsa segnata sin dall'inizio, con un rientrante Birelli apparso già in buona condizione e in grado di tenere a freno le mazze veronesi sino al rilievo di Gabbrielli. Da segnalare il fuoricampo di Mendicino, sua prima valida italiana.
Nel gruppo di metà classifica troviamo la OMAV Viterbo, reduce dall'1-1 con la Finproject Montegranaro. In gara 1 è stata straordinaria la prestazione sul monte di Gianni Ricci, che ha lanciato tutte e 10 le riprese della partita vinta dai viterbesi 7-6. E' stato un confronto che ha visto continui cambi di fronte, con le squadre che sono arrivate sul 3-3 all'ottavo inning, per poi segnare due punti a testa nella ripresa; l'Unione Picena è passata in vantaggio nel decimo, ma ha subito il ritorno avversario nella seconda parte dell'inning. Non ha dato frutti, per la Finproject, l'ottima prestazione offensiva di Paolo Pantaleoni (3 valide, tra cui un doppio e un fuoricampo, e 3 pbc), e neanche la prova sul monte di Torresi (10 k in 9 inning), mentre pesanti per il Montegranaro sono stati i due errori di Cutini. Equilibrio anche in gara due, decisa dai 4 punti segnati dalla Finproject all'ottavo inning, con Claudio Vaglio sul monte; Biancucci (3 valide compreso un triplo) e Banzani (3 valide, un doppio) i migliori con la mazza per il Montegranaro, mentre sul monte hanno tenuto bene Bassi e Bacchiorri.
Due vittorie di carattere per il Lanfranchi Collecchio, nel derby contro l'S3 Soncini Poviglio, con la squadra allenata da Poma capace in entrambe le occasioni di rifarsi avanti dopo essere stata rimontata dagli avversari. In gara uno il Lanfranchi ha rimediato con le valide di Pelagatti, Fanfoni e Magriotis nell'ultima ripresa, dopo che il Poviglio era rientrato grazie ad alcune imprecisioni difensive del Collecchio nel sesto e nell'ottavo inning. Da segnalare, per i collecchiesi, il fuoricampo interno di Bologna, da due punti nel primo inning. In gara due, l'S3 Soncini ha recuperato ancora uno svantaggio di 0-4, e la Lanfranchi è stata costretta a sostituire il partente Comani con Corsi; il triplo di Benetti, nel quinto inning, ha però riportato sopra il Collecchio, che poi ha incrementato il suo vantaggio fino all'8-4 finale, con Campanini capace di bloccare sul monte gli ultimi tentativi avversari.
Infine, una vittoria a testa tra Pellaccini Sala Baganza e Assicurazioni Generali Trieste. In gara uno dominio netto negli ospiti, e partita chiusa con i 7 punti segnati nella prima ripresa. Buone in pedana le prove di Vergine e Tamaro, determinanti in attacco quelle di De Biase (sua la valida decisiva nel primo inning, un doppio, con 3 pbc in totale) e di Marussich (3 valide, 2 punti battuti a casa). Nella seconda partita, netta replica dei padroni di casa, guidati sul monte da
Silvestri e Leoni e in attacco da Zileri (un doppio e un triplo in 5 turni) e da Comelli.


Risultati quinta e sesta giornata:

De Angelis Godo-Riccione Rinviata 0-4
Piccionetti Rosemar-Girardi Verona 12-3 6-1
Lanfranchi Collecchio-S3 Soncini Poviglio 6-5 8-4
Pellaccini Sala Baganza-Ass. Generali Trieste 6-12 11-3
OCE Elettronica Imola-Junior Parma 7-6 14-8
OMAV Viterbo-Finproject Montegranaro 7-6 (10 inn) 1-4

Classifica:

OCE Elettronica Imola 1000 (5-0), Piccionetti Roselle Maremma 833, De Angelis Godo 750, Riccione 750 (3-1), OMAV Viterbo 667 (4-2), Finproject Montegranaro 667 (4-2), Assicurazioni Generali Trieste 667 (4-2), Lanfranchi Collecchio 500 (3-3), Pellaccini Sala Baganza 200 (1-4), Girardi Verona 167 (1-5), S3 Soncini Poviglio 0 (0-6), Junior Parma 0 (0-6)

Informazioni su Matteo Gandini 704 Articoli
Giornalista pubblicista e collaboratore di Baseball.it dall’ottobre 2000, Matteo è un grande appassionato in genere di sport, soprattutto del mondo sportivo americano, che segue da 10 anni in modo maniacale attraverso giornali, radio, web e TV (è uno dei pochi fortunati in Italia a ricevere la mitica ESPN).Per Baseball.it ha iniziato seguendo le Majors americane. Ora, oltre ad essere co-responsabile della rubrica giornaliera sul baseball a stelle e striscie, si occupa di serie A2. Inoltre, nel 2002, per il sito e l’ufficio stampa FIBS ha seguito da inviato lo stage della nazionale P.O. in Florida, la Capital Cup e i mondiali juniores di Sherbrooke (Canada), il torneo di Legnano di softball, e la settimana di Messina, a cui ha partecipato anche la nazionale seniores azzurra. Nel 2003 è stato invece inviato agli Europei Juniores di Capelle (Olanda). Nel 2001 ha anche collaborato alla rivista “Tutto Baseball e Softball”.Per quanto riguarda il football americano, da 3 anni segue il campionato universitario e professionistico americano per Huddle.org, oltre ad essere un assiduo collaboratore alla rivista AF Post. Nel 2003 partecipa al progetto radio di NFLI, ed è radiocronista via web delle partite interne dei Frogs Legnano.Dopo aver collaborato per un periodo di tempo ai siti web Inside Basketball e Play it, nel 2001 ha seguito i campionati di basket americani (NBA e NCAA) per Telebasket.com, in lingua italiana e inglese. Ora segue la pallacanestro d’oltreoceano per Blackjesus.it.Più volte apparso come opinionista di sport americani a Rete Sport Magazine, trasmissione radiofonica romana, lavora stabilmente nella redazione di Datasport, dopo una breve esperienza in quella di Sportal.Nel 2003 ha lavorato anche per l’Ufficio Stampa delle gare di Coppa del Mondo di sci a Bormio.Ha 26 anni, è residente in provincia di Lecco e si è laureato in scienze politiche alla Statale di Milano. La sua tesi, ovviamente, è legata allo sport: il titolo è “L’integrazione dei neri nello sport USA”. Il suo sogno è dedicare tutta la vita al giornalismo sportivo, in particolare nel settore sport USA.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.