Campionati 2003: Domande e risposte

Una selezione delle domande più interessanti poste durante la conferenza stampa odierna

Nel corso della conferenza stampa odierna, ai presenti sono state poste alcune domande. Queste le risposte più interessanti.

Non c’è una certa disparità nel trattamento tra baseball e softball? Mi riferisco in particolare alla P.O. (che esiste nel baseball ma non è ancora stata attivata nel softball) e alla A2, in cui i passi in avanti fatti con il baseball non sono stati seguiti dal softball? – Domanda suggerita da una nostra lettrice
Fraccari: Secondo me, è addirittura il softball ad essere privilegiato, come dimostrano sia il fatto che la nazionale abbia già fatto 5 raduni, contro zero nel baseball, che l’organizzazione di manifestazioni femminili così importanti sul nostro territorio. Per quanto riguarda l’A2, la federazione ha fatto solo da garante, ma sono le società che devono muoversi per lavorare insieme il più possibile

Quali saranno le regole utilizzate per la Supercoppa?
Fraccari: L’unica limitazione sarà quella del lanciatore italiano. Per il resto, si giocherà con i roster aperti. La nostra idea è trasformare l’opening game, che quest’anno sarà appunto la Supercoppa, in un evento importante per tutto il movimento, una specie di ‘baseball day” sull’esempio di quello che si è già svolto a Milano

Per quanto riguarda la nazionale, come avverrà il processo di scelta dei giocatori?
Faraone: Come l’anno scorso noi tecnici gireremo molto, poi contiamo di fare un paio di raduni e magari di disputare anche un’amichevole internazionale. L’importante è che i giocatori dimostrino di amare la nazionale, e di meritarsi il posto nella selezione. Vorrei essere in difficoltà nelle scelte, perché vorrebbe dire che ci sono tanti meritevoli

Visto che si vuole rendere la Supercoppa un appuntamento importante, perché non disputare la Coppa Italia?
Fraccari: Ci abbiamo pensato, e ne abbiamo parlato con la società. Quest’anno, però, il calendario è così fitto che non ci sono buchi, e non è logisticamente possibile. Se ne riparlerà gli anni prossimi.

La Coppa delle Coppe verrà ancora snobbata dalle squadre italiane?
Fraccari: Io penso che questo genere di manifestazioni sia da riformare. E’ inutile scimmiottare il calcio, e quanto meno bisognerebbe trovare una formula che vada meglio alle società. E’ evidente che queste manifestazioni, che vengono ‘condensate” in una settimana, così come stanno, creano problemi alle società.

Quali saranno le priorità della nazionale azzurra, gli Europei o le qualificazioni olimpiche?
Faraone: Chiaramente, gli Europei sono importanti a livello di palmares, mentre partecipare alle Olimpiadi fa bene al movimento ed è una cosa molto prestigiosa. Noi partiremo con l’idea di vincere l’Europeo, alle qualificazioni penseremo dopo

Qual è la situazione del baseball alle Olimpiadi?
Fraccari: E’ un discorso delicato. Ci sono alcune cose che non vanno, come la presenza di tre squadre europee, che sono troppe, perché si arriva a lasciare fuori nazionali meritevoli del continente americano. Quando i Giochi del 2004 furono affidati ad Atene, Samaranch disse che la Grecia non doveva essere necessariamente qualificata d’ufficio, e poi invece così è stato. E’ chiaro che sono in gioco grossi interessi politici

Quando sarà reso noto lo staff tecnico della nazionale juniores?
Fraccari: La decisione sarà presa dal consiglio federale di questo weekend, e quindi sarà resa nota nei prossimi giorni

Informazioni su Matteo Gandini 704 Articoli
Giornalista pubblicista e collaboratore di Baseball.it dall’ottobre 2000, Matteo è un grande appassionato in genere di sport, soprattutto del mondo sportivo americano, che segue da 10 anni in modo maniacale attraverso giornali, radio, web e TV (è uno dei pochi fortunati in Italia a ricevere la mitica ESPN).Per Baseball.it ha iniziato seguendo le Majors americane. Ora, oltre ad essere co-responsabile della rubrica giornaliera sul baseball a stelle e striscie, si occupa di serie A2. Inoltre, nel 2002, per il sito e l’ufficio stampa FIBS ha seguito da inviato lo stage della nazionale P.O. in Florida, la Capital Cup e i mondiali juniores di Sherbrooke (Canada), il torneo di Legnano di softball, e la settimana di Messina, a cui ha partecipato anche la nazionale seniores azzurra. Nel 2003 è stato invece inviato agli Europei Juniores di Capelle (Olanda). Nel 2001 ha anche collaborato alla rivista “Tutto Baseball e Softball”.Per quanto riguarda il football americano, da 3 anni segue il campionato universitario e professionistico americano per Huddle.org, oltre ad essere un assiduo collaboratore alla rivista AF Post. Nel 2003 partecipa al progetto radio di NFLI, ed è radiocronista via web delle partite interne dei Frogs Legnano.Dopo aver collaborato per un periodo di tempo ai siti web Inside Basketball e Play it, nel 2001 ha seguito i campionati di basket americani (NBA e NCAA) per Telebasket.com, in lingua italiana e inglese. Ora segue la pallacanestro d’oltreoceano per Blackjesus.it.Più volte apparso come opinionista di sport americani a Rete Sport Magazine, trasmissione radiofonica romana, lavora stabilmente nella redazione di Datasport, dopo una breve esperienza in quella di Sportal.Nel 2003 ha lavorato anche per l’Ufficio Stampa delle gare di Coppa del Mondo di sci a Bormio.Ha 26 anni, è residente in provincia di Lecco e si è laureato in scienze politiche alla Statale di Milano. La sua tesi, ovviamente, è legata allo sport: il titolo è “L’integrazione dei neri nello sport USA”. Il suo sogno è dedicare tutta la vita al giornalismo sportivo, in particolare nel settore sport USA.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.