I procuratori sul piede di guerra

Il mercato è troppo tranquillo, gli agenti dei giocatori parlano di accordi sotto banco tra le società. Si profila una causa legale?

Per il momento è solo una voce, ma potrebbe diventare una vera e propria bomba. Stando alla “Associated Press” 3 procuratori di giocatori, per ora anonimi, sarebbero pronti ad una causa legale per collusione nei confronti di alcune squadre di Grande Lega.
Scrive l'Associated Press che gli agenti guardano con sospetto alcune offerte “troppo simili” giunte a giocatori svincolati di primo piano.

Il mercato si comporta così ha dichiarato al sito ufficiale della MLB il presidente Bob DuPuy Quando le risorse sono poche, le offerte sono fatte al risparmio. Non ci vedo niente di così strano.
La cosa potrebbe però avere sviluppi.

Qualcuno che cerca di muoversi sul mercato comunque c'è. Si tratta dei Red Sox e dei Mets, che stanno letteralmente assediando gli Expos.
Boston cerca uno trai lanciatori partenti Bartolo Colon e Javier Vazquez, mentre New York è interessata al terza base Shea Hillenbrand.

Il General Manager dei Mets Omar Minaya, che qualcuno ricorderà come giocatore in Italia negli anni '80, si è trincerato dietro al massimo riserbo: Non mi piace raccontare quello che sto facendo, nè quando sono vicino a completare un affare nè quando ci sono ancora lontano.
Minaya comunque ha confermato che sua intenzione è abbassare il monte stipendi degli Expos cedendo un paio di grossi calibri. Gli Expos hanno ricevuto offrte anche per il catcher Michael Barret.
Ma non cerco soldi ha detto Minaya Semmai giocatori che mi possano aiutare a mantenere competitivi gli Expos.

Informazioni su Riccardo Schiroli 1195 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.