Il Neptunus è in finale

Tre gare bastano ai Campioni d'Europa per conquistare l'accesso alle Holland Series. Hcaw in vantaggio sul Kinheim 2-1

Il detentore del titolo Door Neptunus ha vinto tutte e tre le gare di semifinale contro i Minolta Pioniers. Venerdì sera a Rotterdam
Neptunus segna un punto nella seconda, la terza, la quarta e la quinta ripresa: 4-0. Cordemans regna dal monte di lancio e concede la prima valida nella settima ripresa; viene poi rilevato da Becker nell’ottava dopo aver concesso due valide e un punto. Due eliminati e le base piene: Romney batte nell’angolo caldo, dove il corridore Martin e il terzo eliminato. Neptunus vince 4-1, Pioniers salva l’onore grazie ai lanciatori Bergman (5 so in 3.2 riprese) e Aschman (5 bvc in 4.1 riprese). Sabato pomeriggio i Pioniers fanno soffrire i campioni ancora di più e la gara finisce ai supplementari. Solo nella 13ma ripresa il Neptunus segna i due punti decisivi: 1-3. Bella prova dei lanciatori locali Kops e Van Doornspeek.
Anche la terza gara è rimasta molto chiusa. Neptunus arriva in base in ogni ripresa: singolo di Isenia, doppio di Veugelers e doppio di Isenia, ma sempre con due eliminati. Niente valide nella quarta ripresa, ma nella quinta il vantaggio arriva quando il terzo doppio del Neptunus (Sluyter) è battuto con solo uno eliminato: grazie al singolo di Comenencia il suo capitano segna 1-0. Il pareggio arriva all’ottava ripresa: Sergio Koelemij batte un singolo, avanza sul bunt di Martin e segna 1-1 sul singolo di Lokhorst. La prima valida di Neptunus nell’ultime 4 riprese significa il punto vincente della gara: Koolen avanza in seconda sulla battuta di ‘t Hoen e in terza sul balk. Sluyter batte la volata di sacrificio e la palla non arriva a casa base in tempo a evitare la vittoria del Neptunus. Bella prova del lanciatore perdente Orman: 8 so, 2 bb compreso 1 intenzionale e 6 bvc in 8.2 riprese. Vincente e Eric de Rijcke, rilievo per la nona ripresa del partente Eelco Jansen (2 bvc in 7 riprese e 3 nell’ottava).

Il Neptunus e libero in questo fine settimana e il dirigente tecnico Frans van Aalen si recherà in Italia per vedere i candidati alla Coppa Campioni 2003.

La sorpresa del primo fine settimana di play-off viene dal vantaggio del Mr Cocker HCAW. La squadra di Bussum ha perso gara 1 a Haarlem: 6-2 per Kinheim grazie al fuoricampo di tre punti di Marcel Joost (da 1-0 a 4-0), ma ha vinto gara 2 a Bussum: 1-0 grazie al partente Jeroen Deken (prima delle tre bv concessa nella sesta ripresa) e soprattutto gara 3 a Haarlem.
Il partente locale Tim Keuter crolla subito nella prima ripresa (3 punti) e il rilievo Stuifbergen non sa frenare la macchina da Bussum nella seconda: 0-9. Sconfitta shock 1-14. Migliori battitori Bas de Jong 3 da 4 e Ronald Jaarsma 2 da 3.
A Bussum, malgrado l’assenza dei due assi del monte di lancio Patrick de Lange e Jurriaan Lobbezoo, si torna a sperare. I loro rilievi abituali Drayer e Deken hanno tenuto la squadra al secondo posto della classifica fino a qualche settimana fa. Adesso l'HCAW spera di arrivare alle “Holland Series”, la finale dei play-off.
I due lanciatori infortunati sono stati costantemente seguiti dallo staff medico della nazionale di Robert Eenhoorn. Ogni settimana Charles Urbanus dedica il lunedì sera al recupero di queste 2 pedine fondamentali per la na
In questo fine settimana le semifinali proseguono a Bussum:
sabato alle 14.00 gara 4 Hcaw – Kinheim.
Se necessario:
gara 5 a haarlem domenica alle 14.00.


Informazioni su Pim Van Nes 275 Articoli
E' corrispondente dall'Olanda per Baseball.it e per Mister-Baseball.com. ma segue le vicende del baseball e softball italiano anche per i siti olandesi Honkbalsite.com e Softbalsite.com. In passato, Pim Van Nes ha collaborato con la testata "Tuttobaseball" e con le riviste olandesi "Inside" e "Honkbal en Softbal Nieuws". Nel biennio 1984-1985 ha contribuito all'Enciclopedia del Baseball di Giorgio Gandolfi e Enzo Di Gesù realizzando uno speciale di 5 pagine sulla storia del baseball in Olanda. Tra il 1982 e il 2005, ha svolto la sua attività professionale presso le Ambasciate olandesi di Parigi, Kuwait City, Cairo, Algeri, Rabat, Ankara e Dubai.  

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.