Simontacchi torna a casa

L'ex azzurro davanti ad amici e parenti a San Francisco. Schilling sempre più lanciato verso il 'Cy Young'.

Giornata tranquilla, come da tradizione, questo lunedì ha riservato a Jason Simontacchi la grande gioia di lanciare a San Francisco contro i Giants davanti ad amici e parenti.
L'ex pitcher del Rimini è uscito dalla partita al sesto dopo aver lanciato per 5.2 riprese e aver ottenuto 3 strike out, concedendo 5 basi e 7 valide. Per lui non c'è stata decision. In compenso Jason ha chiuso la gara ad 1 su 3 in battuta.
La vittoria comunque i suoi Cardinals l'hanno portaa a casa per 5-3 grazie ad un doppio di Edgar Renteria e ad una formidabile chiusura di Isringhausen, che al nono si è permesso di mettere al piatto Barry Bonds, entrato come 'pinch hitter'.
La sconfitta dei Giants, abbinata alla vittoria dei Diamondbacks per 5-1 a Denver contro i Rockies, riporta San Francisco a 2 gare dai capoclassifica della NATIONAL LEAGUE Ovest. I Giants sono comunque sempre in testa per la 'wild card' con 5 vittorie in più di Reds e Mets, le seconde delle divisioni Centro (in testa ci sono i Cardinals con 4.5 gare di vantaggio) e Est (guidata dai Braves con un vantaggio ormai astronomico). L'impressione è che si debbano guardare soprattutto dagli eterni rivali Dodgers, che per altro ieri hanno perso 5-2 a San Diego contro i Padres.
Tornando alla gara dei Dbacks, va segnalato che Schilling ha vinto la sua 17^ partita stagionale, portando il suo totale di strike out a 205.

In AMERICAN LEAGUE la giornata non proponeva sfide di particolare interesse. Da questa notte si rimedia, visto che gli Angels vanno a rendere visita agli A'S ad Oakland. Le 2 formazioni californiane stanno lottando alle spalle dei Mariners nella divisione Ovest con 1 e 2 gare di ritardo, ma soprattutto si contendono il secondo posto. La seconda della divisione 'ovest' contenderà infatti alla seconda della Est (oggi i Red Sox, a 4 gare dagli Yankees) la 'wild card'.
Sembra invece tutto deciso nella divisione Centro, dove i Twins vantano 14 gare di vantaggio sui White Sox.

Informazioni su Riccardo Schiroli 1195 Articoli
Nato nel 1963, Riccardo Schiroli è giornalista professionista dal 2000. E' nato a Parma, dove tutt'ora vive, da un padre originario di Nettuno. Con questa premessa, non poteva che avvicinarsi alla professione che attraverso il baseball. Dal 1984 inizia a collaborare a Radio Emilia di Parma, poi passa alla neonata Onda Emilia. Cresce assieme alla radio, della quale diventa responsabile dei servizi sportivi 5 anni dopo e dei servizi giornalistici nel 1994. Collabora a Tuttobaseball, alla Gazzetta di Parma e a La Tribuna di Parma. Nel 1996 diventa redattore capo del TG di Teleducato e nel 2000 viene incaricato di fondare la televisione gemella a Piacenza. Durante la presentazione del campionato di baseball 2000 a Milano, incontra Alessandro Labanti e scopre le potenzialità del web. Inizia di lì a poco la travolgente avventura di Baseball.it. Inizia anche una collaborazione con la rivista Baseball America. Nell'autunno del 2001 conosce Riccardo Fraccari, futuro presidente della FIBS. Nel gennaio del 2002 è chiamato a far parte, assieme a Maurizio Caldarelli, dell'Ufficio Stampa FIBS. Inizia un'avventura che si concluderà nel 2016 e che lo porterà a ricoprire il ruolo di responsabile comunicazione FIBS e di presidente della Commissione Media della Confederazione Europea (CEB). Ha collaborato alle telecronache di baseball e softball di Rai Sport dal 2010 al 2016. Per la FIBS ha coordinato la pubblicazione di ‘Un Diamante Azzurro’, libro sulla storia del baseball e del softball in Italia, l’instant book sul Mondiale 2009, la pubblicazione sui 10 anni dell’Accademia di Tirrenia e la biografia di Bruno Beneck a 100 anni dalla nascita. Dopo essere stato consulente dal 2009 al 2013 della Federazione Internazionale Baseball (IBAF), dal giugno 2017 è parte del Dipartimento Media della Confederazione Mondiale Baseball Softball (WBSC). Per IBAF e WBSC ha curato le due edizioni (2011, 2018) di "The Game We Love", la storia del baseball e del softball internazionali.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.