La Semenzato respinge il Grosseto (3-1)

I fuoricampo di Carr e Chiarini, e la staffetta Sanchez-Bartolucci fanno la differenza contro la sprecona Mazzieri-band

RIMINI – Due legnate, la staffetta Sanchez-Bartolucci e la Semenzato comincia bene il big-match con il Grosseto. Una bella partita quella dello Stadio dei Pirati, dove Rimini ha battuto meno ma ha sfruttato una potenza ritrovata, mentre i maremmani hanno sprecato tante occasioni per cambiare le storia della sfida. La partita si sblocca subito in apertura: Rigoli batte un doppio contro il muro all’esterno destro e con un out Ramos Gizzi lo imita al centro (0-1). Sanchez concede altre due valide al 2°, poi infila dodici eliminazioni consecutive. E così il pitcher dà coraggio ai compagni, che si scuotono dall’iniziale torpore al 4°, quando Carr batte il suo primo fuoricampo italiano e firma il pareggio (1-1). Sulle ali dell’entusiasmo la Semenzato passa alla ripresa successiva: Evangelisti batte subito valido, Chiarini ‘spara” il suo secondo homer stagionale sull’esterno sinistro (3-1).
Il 6° è l’inning delle occasioni perdute. Comincia il Grosseto con il singolo interno di Ermini, mentre Ramos Gizzi va in base su errore. Con un out arriva la valida di Marquez, ma l’assistenza di Crociati sorprende Ermini a casa base. E allora tocca il Rimini: il doppio di Buccheri e la base a Gaiardo sanciscono la fine della partita di Brosnan. Il rilievo Badii con due out colpisce Illuminati ed Evangelisti, ma a basi piene Chiarini è eliminato in diamante.
Grosseto non molla e all’8° ci riprova. Rigoli ed Ermini battono valido e per Sanchez la partita finisce qui. Mike Romano lo sostituisce con Bartolucci e la mossa è vincente, perché i bomber Ramos Gizzi, Soto e Marquez sono eliminati al volo in campo esterno. Al 9° l’ultimo assalto: base a Gasparri, singolo di Bischeri, ma sul bunt mancato di De Santis i corridori maremmani si fanno cogliere fuori base e Gasparri è out in terza. De Santis invece è eliminato in diamante, il pinch-hitter Cancelli riceve la base ball, ma con due corridori in base Rigoli finisce strike-out.

GROSSETO: 100 000 000 = 1 bv 9 e 2
SEMENZATO: 000 120 00r = 3 bv 6 e 1

PRESTAZIONE PITCHER: Brosnan (L) rl 5.1, bvc5, bb 2, so 4, pgl 3; Badii (r) rl 1.2, bvc 0, bb 0, so 1, pgl 0; Luciani (f) rl 1, bvc 1, bb 0, so 0, pgl 0; Sanchez (W) rl 7, bvc 8, bb 0, so 11, pgl 1; Bartolucci (S), rl 2, bvc 1, bb 2, so 1, pgl 0.

NOTE: fuoricampo di Carr (1p. al 4°) e Chiarini (2p. al 5°).

Informazioni su Andrea Perari 158 Articoli
Andrea Perari, 55 anni, è nato a Perugia ma vive a Rimini dal 1977. Sposato con Nicoletta e papà di Filippo, lavora come vice-capo servizio della redazione sportiva del "Corriere Romagna". Ha collaborato anche con "Superbasket", come corrispondente riminese per partite e interviste. La sua carriera nasce però dal batti e corri. Nel 1986, infatti, fresco di maturità scientifica, si occupa della pagina settimanale de "Il Fo" sull'allora Trevi Rimini. Nello stesso anno comincia l'avventura radiofonica, la sua vera passione, con trasmissioni settimanali sul baseball e soprattutto con le radiocronache delle partite interne ed esterne. Nel 1987 sbarca in Romagna la "Gazzetta di Rimini" e da collaboratore esterno per il baseball, Andrea finisce per essere assunto nel 1990 e diventare giornalista professionista nel maggio del 1992. Da allora ha sempre seguito in prima persona il baseball romagnolo per la Gazzetta (fino al fallimento del '93) e per il "Corriere di Rimini" dal 1993 ad oggi. Ha collaborato con "Tutto Baseball", "Baseball International", "Baseball & Softball", "Radio San Marino", "Radio Rimini" e nel 1999 con "Radio Icaro", riportando dopo tanti anni, con l'inseparabile collega e amico Carlo Ravegnani, le dirette radio dei Pirati in occasione della finali scudetto giocate a Nettuno dalla Semenzato. Super (a dir poco) appassionato di baseball americano, ama trascorrere le vacanze negli States o in Canada e ha già all'attivo una ventina di partite viste dal vivo a Toronto, Montreal, New York, Boston, Miami, Tampa Bay, Chicago, Los Angeles, San Diego, San Francisco e Oakland. Ha partecipato per anni al Fantasy Baseball della Cdm con ottimi risultati e...dollari guadagnati, e tra i sogni nel cassetto c'è quello di commentare su tv locali o nazionali le partite delle Major League.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.