Cossutta e Illuminati alla Semenzato

Con i due ex casertani arrivano anche Ilo Bartolucci e Joseph Moceri. Marchesano addio?

RIMINI – La Semenzato Rimini cambia pelle. I colpi più importanti messi a segno dalla società adriatica nell’ultima giornata di mercato rispondono ai nomi di Walter Cossutta e Pierpaolo Illuminati. Cossutta vestirà la casacca nero-arancione solo a partire dal mese di giugno (prima deve terminare la stagione in Independent League) ma con l’arrivo dell'esperto lanciatore ex-bolognese (11-4 il suo bilancio l'anno scorso a Caserta dove militava da nove stagioni), da sempre una sicurezza e in grande spolvero nelle ultime due stagioni (2,11 di media pgl l’anno scorso; 2,17 nel 2000) il monte di lancio a disposizione di Mike Romano acquista un partente di grande spessore, condizione necessaria visto il probabile non-ritorno di Mike Marchesano, stella del monte riminese nello scorso campionato, anche lui impegnato attualmente nelle leghe indipendenti americane. A giorni verrà annunciato il lanciatore straniero per gara-uno, e mentre la società è sulle tracce di un pitcher oriundo che dovrebbe proprio colmare il buco in gara-3, sarà l’oriundo Joseph Moceri a traghettare gara-2 nel primo mese di campionato. L’ex casertano arriva da Paternò insieme al rilievo Ilo Bartolucci (già a Rimini nel 95). Considerato che anche gli altri oriundi Lisio e Rizzo al momento non rientrano nei piani della Semenzato e che Torri è andato a cercare miglior fortuna a Parma, il mound dei Pirati (che quest'anno sarà affidato alle cure nel nuovo pitching-coach Chris Catanoso, mentre il coach di terza sarà Osvaldo Mendosa) si presenta quasi totalmente rinnovato con le uniche conferme che arrivano dall'eterna bandiera Roberto Cabalisti e dal giovane Bibo Cingolani. Con Illuminati, Baldacci e Sforza la Semenzato vanta ora un parco ricevitori di assoluto livello, ma quel che più importa è che Illuminati potrà anche essere schierato in prima base dando maggior consistenza al line-up riminese che non presenterà più l’oriundo Marchiano. A giorni saranno ufficializzati anche i nomi di due esterni americani (un ex Major e un ex Triplo A) che andranno a completare il roster della Semenzato.

Informazioni su Cristiano Cerbara 457 Articoli
Nato a Rimini 38 anni fa, Cristiano Cerbara è entrato nel mondo del giornalismo sportivo dall'ottobre del 1998, ovvero da quando ha rivestito per quattro anni i panni di collaboratore esterno del quotidiano locale "La Voce di Rimini" curando principalmente e giornalmente le vicende calcistiche del Rimini e collaborando comunque anche per quanto riguarda il baseball fino a diventarne responsabile in prima persona dai play-off 2001. E nell'ottobre 2002 ecco il passaggio alla redazione del Corriere Romagna dove ha ricomposta la staffetta di baseball.it con l'amico Andrea. Ma quello per il "batti e corri" é un amore profondo, nato con un classico colpo di fulmine all'età di 19 anni. Era infatti il 1988 quando il baseball cominciò a fare parte della sua vita sfociando in una passione che lo ha portato a saltare (per cause di forza maggiore) appena 2 partite allo stadio dei Pirati di Rimini (le ultime ed ininfluenti della regular season 1997) negli ultimi 15 campionati. Sposato dal settembre del 2000 con Monica, collabora con "Il Biancorosso" (giornalino quindicinale che esce in occasione delle partite interne del Rimini Calcio) e con il settimanale "Romagna Sport". Segue con interesse il baseball delle Major League e il suo sogno sarebbe quello di poter assistere dal vivo ad una partita di finale delle World Series ma per il momento si accontenta di entrare virtualmente nei templi del batti e corri a stelle e strisce consumando la sua Play-station a suon di fuoricampo e spettacolari prese in tuffo. Un altro desiderio forse irrealizzabile é quello di poter vedere un giorno il baseball italiano arrivare allo stesso grado di popolarità del calcio.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.