'Lavorate molto sui fondamentali'

E' il consiglio di Barry Larkin a tutti coloro che vogliono giocare interbase. Leggete l'intervista esclusiva

Vi presento oggi Barry Larkin, l’interbase dei Cincinnati Reds, uno dei migliori ‘interni’ del baseball moderno.
Barry è originario proprio di Cincinnati, dove è nato il 28 aprile del 1964.
Prima delle partite di questa notte i suoi numeri nella stagione 2001 sono: media battuta 354, 1 fuoricampo, 13 punti battuti a casa e 2 basi rubate. Il fuoricampo è il primo ‘grande slam’ della carriera di Larkin, ottenuto una decina di giorni fa contro Al Leiter dei in quello che è stato il turno alla battuta numero 6.735 della carriera di Barry.
Larkin è quarto nella classifica di tutti i tempi dei Reds con oltre 2020 valide e 366 doppi. E’ l’unico interbase della storia e il settimo giocatore in assoluto ad avere più di 2.000 valide, 170 fuoricampo e 350 basi rubate in carriera. Nella storia dei Reds è il quarto giocatore ad aver superato le 2.000 valide dopo Pete Rose, Dave Concepcion e Johnny Bench.

Ho incontrato Barry prima che iniziasse il ‘batting practice’ durante la sua ultima visita a San Francisco, dove ha affrontato i Giants.
Avendo giocato tanti anni in ‘Grande Lega’, cosa consiglieresti ad un giovane che vuole intraprendere la tua stessa strada? La prima cosa che mi viene in mente è imparare bene i ‘fondamentali’. Mettiamo giù le ‘fondamenta’ tecniche, prima. Le capacità atletiche saranno una conseguenza naturale. Quando si passa dal livello della ‘Scuola Superiore’ a quello del ‘College’ (dai 17-18 anni ai 19-20, n.d.t.) il gioco diventa più veloce e anche le tue capacità si devono adeguare. In effetti, se passi dal ‘College’ ai campionati professionistici il gioco diventerà ancora più veloce!.
Mentre parla con me Barry effettua una serie di esercizi di ‘stretching’ allo scopo di ‘sciogliere’ e ‘rinforzare’ i muscoli della spalla e delle braccia. Gli ho chiesto cosa fa per tenersi in forma quando il campionato è fermo: Lavoro sul mio ‘range’, sullo spazio di campo che riesco a coprire, e sulla mia duttilità. E poi lavoro sulla parte atletica.
A questo punto Barry ci spiega quali sono le caratteristiche più importanti per un interbase: Quando giochi nel mio ruolo devi essere al corrente delle caratteristiche di ogni battitore. Devi sapere cosa anticipare. Devi studiare il gioco…
Poi, dopo una pausa, aggiunge: E’ per questo che è molto importante avere buoni allenatori. Dipende in gran parte da quello. Soddisfatta questa condizione, ti basta allenarti molto….

Avatar
Informazioni su claire 65 Articoli
Claire Matthew è nata e cresciuta nella 'Marin County', poche miglia a nord di S. Francisco.Da bambina ha osservato a 'Candlestick Park' i vari Willie Mays, Willie Mc Covey e Juan Marishal esibirsi con la maglia dei San Francisco Giants. Così, dalla più tenera età, si è innamorata del baseball e ha iniziato a scambiare figurine con i suoi fratelli Chris e Paul.Successivamente il baseball è diventato una professione. Per 5 anni ha lavorato proprio per i Giants come 'coordinatrice degli eventi promozionali' presso l'ufficio 'vendita biglietti'.Il suo secondo amore sono le gare automobilistiche. Claire è stata coinvolta in competizioni di ogni livello, lavorando per diverse 'scuderie' come addetta alle pubbliche relazioni e alle sponsorizzazioni.Oggi è una libera professionista nel settore delle pubbliche relazioni. Il suo ufficio è a Greenbrae, nella California del nord. E' specializzata nell'organizzare eventi per la raccolta di fondi e nell'ottenere spazi sui media per le organizzazioni coinvolte negli eventi.E' la madre 'single' di Alison (20 anni) e Rhianna (19).

Commenta per primo

Lascia un commento