Coppa Campioni, tutto pronto ad Amsterdam e Bussum

Martedì alle 15 i primi due match inaugurali della European Champions Cup 2023: ad Amsterdam sfida tra i campioni in carica del Parma Clima contro Paderborn Untouchables, mentre a Bussum i Bonn Capitals affrontano l’SKSB Arrows Ostrava

Jane Verhoeven
Parma campione d'Europa 2022
© Jane Verhoeven

Poche ore ancora alla partenza della massima competizione europea per club. Martedì alle 15 prende infatti il via la European Champions Cup 2023. Si sfideranno per lo scettro continentale otto club, suddivisi in due gruppi, da cinque paesi: due dal Regno dei Paesi Bassi, due dalla Repubblica Ceca, due dalla Germania, uno rispettivamente dalla Francia e dall’Italia (il Parma Clima campione in carica). Ad Amsterdam il primo lancio per la squadra ducale contro i Paderborn Untouchables, mentre a Bussum i tedeschi dei Bonn Capitals se la vedranno contro SKSB Arrows Ostrava.

Parma, regina europea, è partito alla volta di Amsterdam domenica sera per prepararsi ai cinque intensi giorni di baseball che l’aspettano. Le prime tre gare saranno disputate nello stadio Loek Loevendie, la casa degli Amsterdam Pirates. Martedì pomeriggio il debutto: i ducali ospiteranno come detto Paderborn, mercoledì sera alle 19.30 ore i Pirates padroni di casa e giovedi alle 14 contro Draci Brno. In programma venerdì le due semifinali e sabato la finalissima. Il meteo promette sole in Olanda, con temperature massime tra 22 gradi di martedì e 28 sabato prossimo. Minimo il rischio di pioggia.

La WBSCE ha assegnato la European Champions Cup alla società HCAW Bussum, campione d’Olanda 2022. La città di Bussum si trova 30 chilometri a sudest di Amsterdam. Lo stadio Rob Hoffmann (intitolato ad un grande lanciatore riconosciuto dal collega italiano Giulio Glorioso) ospiterà i francesi del Rouen Huskies, insieme ai Bonn Capitals – dalla Germania – e gli Arrows Ostrava dalla Cechia. Anche nell’attuale massimo campionato olandese, la Hoofdklasse (che ha siglato un contratto di 4 anni con un nuovo sponsor, Lucky Day), l’HCAW è arrivata prima in classifica, ma sabato pomeriggio nell’ultima gara della stagione regolare di tutte e 9 le squadre partecipanti, è stata raggiunta dal Curacao Neptunus di Rotterdam. Sulla base del 2-1 ottenuto il 7 maggio, la classifica finale ha decretato in vetta il Neptunus Rotterdam con 24 gare disputate, 20 vinte, 3 perse ed un pareggio.

Stesso risultato per l’HCAW, squadra costruita intorno a tre lanciatori partenti: Lars Huijer, Kaj Timmermans e Dennis Burgersdijk. Giocatore con esperienza nella serie A italiana è l’esterno Victor Draijer, che ha difeso i colori del Nettuno 1945. I suoi compagni di squadra sono tutti olandesi, nessuno straniero. Due i selezionati dal manager Evert-Jan ‘t Hoen per la Nazionale olandese, Jeandro Tromp e Quintin De Cuba. I migliori battitori sono Jair van Borkulo (.390), Delano Selassa (.383), Jeandro Tromp (.380), Max Draijer (.342), Marlin Shurman (.314) e Victor Draijer (.292). Il manager è Danny Rombley, che ha debuttato nel 2022 vincendo subito il titolo nazionale con l’HCAW.

Anche gli Amsterdam Pirates hanno un giocatore con esperienza italiana. Si chiama Oliver van der Wijst, anche lui a Nettuno. La formazione del manager Marvin Gario è stata ringiovanita dopo la partenza dello sponsor L&D a fine stagione 2022. I migliori battitori sono Denzel Richardson (.348), Roelie Henrique (.325), Alex Madera (.305) e Duco Nuijten (.302). I Pirates hanno mostrato la loro buona forma nei 3 incontri con la capolista Neptunus Rotterdam la scorsa settimana. Ad Amsterdam, i Pirates hanno segnato tutti e cinque i punti nella parte bassa dell’ultimo inning vincendo 5-4. A Rotterdam la nona ripresa cominciava 1-1, ma i Pirates segnavano ancora i punti decisivi per il 3-1. Cosi hanno vinto la serie 2-1.

 

Informazioni su Pim Van Nes 294 Articoli
E' corrispondente dall'Olanda per Baseball.it e per Mister-Baseball.com. ma segue le vicende del baseball e softball italiano anche per i siti olandesi Honkbalsite.com e Softbalsite.com. In passato, Pim Van Nes ha collaborato con la testata "Tuttobaseball" e con le riviste olandesi "Inside" e "Honkbal en Softbal Nieuws". Nel biennio 1984-1985 ha contribuito all'Enciclopedia del Baseball di Giorgio Gandolfi e Enzo Di Gesù realizzando uno speciale di 5 pagine sulla storia del baseball in Olanda. Tra il 1982 e il 2005, ha svolto la sua attività professionale presso le Ambasciate olandesi di Parigi, Kuwait City, Cairo, Algeri, Rabat, Ankara e Dubai.