Bologna, Codogno e Godo volano nel girone C

La squadra felsinea, unica imbattuta, tiene andatura ed espugna Padova (12-2 e 2-0), bene anche Godo che in casa suda contro Oltetorrente ma ce la fa (9-6 e 2-1), Codogno corsara a Verona nel double-header domenicale (13-10 e 2-1)

Flavia Zanchini
Stefano Naldoni, ex-manager del Godo
© Flavia Zanchini

Solo doppiette nel secondo turno del girone C, dove prosegue la marcia dell’UnipolSai Fortitudo Bologna. Sul diamante di Padova, i felsinei hanno maramaldeggiato senza problemi in gara1 (finale 12-2), dando sfogo alla potenza del loro monte di lancio, mentre in serata Rivero e Robles hanno blindato il monte di lancio non lasciando neppure le briciole al box veneto (2-0).

Doppio successo anche per il Baseball Godo, che deve sudare comunque per regolare il Ciemme Oltretorrente e ringrazia un eccellente Bruno (4/4 e 2/4). Nella gara inaugurale della serie all’Antonio Casadio, le due squadre sbagliano molto, meno i romagnoli che la spuntano 9-6 con Canellini pitcher vincente. In serata sta a lungo davanti l’Oltretorrente (2-1), poi Godo pareggia e all’ottavo inning sfruttando il difficile impatto del rilievo Vasquez (due valide e due colpiti) per segnare il definitivo 2-3. Ci pensa poi Rodriguez Salas (vincente, con 9 strike out) a congelare il successo rossoblu.

La domenica ha visto infine di fronte Verona e Codogno: in garauno gli ospiti mettono subito le cose in chiaro con tre punti al primo inning ma il veleno è nella coda e i veneti pareggiano con tre punti al nono. Se il primo protagonista assoluto era stato Severino Familia, che si era sdoppiato alla grande tra box di battuta e monte di lancio, al tiebreak è salito in cattedra Gintili Taloni addirittura con un grande slam. Finisce 13-10 al decimo per Codogno poi, anche in gara due, regna il massimo equilibrio. Ospiti subito avanti, Verona pareggia al settimo ma i lombardi tornano in vantaggio all’ottavo per confezionare il loro doppio successo (2-1).

 

Informazioni su Sandro Camerani 43 Articoli
Sandro Camerani professionista dal 1994, ha collaborato con Repubblica e Messaggero ed attualmente con Gazzetta dello sport e Corriere Romagna. Amore per il baseball sbocciato in uno dei 17 viaggi in Usa, ha gia' visitato 18 differenti ballparks della Mlb. Ha scritto due libri (america on the road e Fortitudo basket, un terzo è in uscita)