San Marino e Godo corrono nel girone C

I campioni d’Italia in carica centrano la doppietta a Sala Baganza vincendo entrambi i match per manifesta superiorità. Bis anche del Godo su Torre Pedrera e del Modena sulla Farma Crocetta nel derby emiliano. Pari tra New Rimini e Longbridge

Diego Gasperoni
Oscar Angulo (San Marino)
© Diego Gasperoni

Nel girone C continua senza problema alcuno il braccio di ferro in vetta tra San Marino ed Hort@ Godo, entrambe vincenti per manifesta nelle gare di sabato, rispettivamente su Sala Baganza e i Falcons Torre Pedrera.

San Marino fa doppietta in casa del Fontana Ermes Sala Baganza vincendo 18-0 in gara uno e 20-1 in gara due, tutte partite chiuse dopo sei inning. Parte subito in vantaggio la formazione campione d’Italia, con 2 punti messi a segno grazie a Leonora, Epifano e Ferrini Colmenarez. I 16 punti realizzati tra il 3° e 6° chiudono i giochi, costringendo Sala ad una resa anticipata per differenza punti. Da segnalare le prove nel box di Ferrini Colmenarez, Angulo Games, Celli, Ustariz e il fuoricampo di Lino Correa.

Tutto facile anche per Godo (13-3, 15-0) sui Falcons. I protagonisti sono sempre i soliti noti: i fratelli Meriggi nel box, i partenti Galeotti e Garcia del Toro (15 uomini affrontati, 10 lasciati al piatto).

La Comcor Modena si aggiudica gara uno del derby emiliano contro la Farma Crocetta vincendo con il risultato di 4-2 grazie alle prestazioni di Erik Soto (7RL, 3BV, 2PG, 2BB, 5SO) e del bullpen, che concede solamente una battuta valida in due riprese. In serata Modena bissa in rimonta tra ottavo (triplo di Russo) e nono (valida decisiva di Scerrato).

Gara1 da alto punteggio a Rimini dove il Mediolanum New Rimini di Mike Romano piega 12-9 il Longbridge 2000 che ha sciupato i cinque punti segnati nel primo inning. I romagnoli fanno la differenza nel quinto (quattro punti) e nel settimo (tre punti). Ai bolognesi non basta un grande Samuele Gamberini (4-5, 4PBC), artefice di un fuoricampo da due punti nel nono inning. Clamorosa rivincita bolognese in serata, visto che sotto 2-8 il Longbridge segna addirittura 9 punti al nono ruotando l’intero box di battuta per la clamorosa rimonta da record.

 

 

Informazioni su Sandro Camerani 34 Articoli
Sandro Camerani professionista dal 1994, ha collaborato con Repubblica e Messaggero ed attualmente con Gazzetta dello sport e Corriere Romagna. Amore per il baseball sbocciato in uno dei 17 viaggi in Usa, ha gia' visitato 18 differenti ballparks della Mlb. Ha scritto due libri (america on the road e Fortitudo basket, un terzo è in uscita)