Palumbo ha scelto l’UnipolSai

Il lanciatore, approdato in Nazionale dalla serie A2, l’anno scorso doveva andare a San Marino. Arriva a Bologna dai Cardenales de Lara nella lega invernale venezuelana

Lauro Bassani - PhotoBass
Angelo Palumbo
© Lauro Bassani - PhotoBass

Dopo la conferma di Gouvea, e quella del ritorno di Marval, secondo nome “nuovo” per l’UnipolSai: Angelo Palumbo, lanciatore venticinquenne italo-venezuelano, già nazionale al Supersix (2018), agli Europei e al Torneo di Qualificazione Olimpica (2019). A titolo definitivo. Nel 2018 e 2019 a Bolzano in A2, l’anno scorso annunciato in un primo momento a San Marino anche se poi non se ne fece nulla, fra voglia di provare in Indipendent (e Covid-19).

Palumbo è nato il 10 novembre 1995 a Maracaibo (Venezuela) da una famiglia di chiare origini italiane (il nonno, immigrato è di Napoli). Lancia destro, partente con possibilità fare anche il rilievo. All’età di 17 anni ha firmato il suo primo contratto professionistico con i Baltimore Orioles, con i quali ha giocato quattro anni nella Summer League dominicana,
Conclusa questa esperienza approda in Germania, dove nel 2017 gioca in Bundesliga con i Bad Homburg Hornets. Nel 2018 si trasferisce in Italia, in serie A2 con la neo promossa Bolzano, che lo proietta nel giro della nazionale azzurra. Nel 2018 in A2 lancia 14 gare (13 da partente) e ottiene 6 vittorie, a fronte di 3 sconfitte, con media ERA 1.70 in oltre 100 riprese, nelle quali ottiene ben 142 strikeout, a fronte di sole 35 basi per ball. Nel 2019 migliora ancora le prestazioni, trascinando i suoi ai playoff, chiudendo la regular season con ERA 0.65 (secondo assoluto della categoria), 160 strikeout (migliore della categoria), 21 basi ball, 9 vittorie e una sola sconfitta.

Nel 2018 arriva appunto la prima convocazione in azzurro, al Super Six e vincendo contro il Belgio l’unica gara disputata (con salvezza di Bassani e fuoricampo di Robel Garcia). Nel 2019 l’allora manager Gerali lo convoca nuovamente agli europei, dove centra un’altra vittoria, sempre contro il Belgio e nel girone di qualificazione olimpica, dove ottiene ancora un successo, questa volta di fronte alla nazionale ceca. Nelle ultime due stagioni invernali, Palumbo ha militato nei Cardenales de Lara, nella Winter League Venezuelana, partecipando anche alle Caribbean Series nel team Venezuela nel 2019-20. Lo scorso inverno è sceso in campo in sei partite (due da partente) per un totale di 12.1 inning con una vinta e una persa e pgl 4.38, 4 strikeout ed altrettante basi ball.

Informazioni su Mino Prati 826 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.