Clamoroso in Olanda, niente titolo nella Hoofdklasse

Per la prima volta dal 1922, nessuna squadra entrerà nell’albo d’oro come campione nazionale. La federbaseball olandese KNBSB ha deciso che il vantaggio di 2-0 degli Amsterdam Pirates non è da considerarsi sufficiente per l’attribuzione del titolo

Jane Verhoeven
Mark Herbold, Presidente della federazione olandese KNBSB durante le finali 2019
© Jane Verhoeven

Non ci sarà una squadra Campione d’Olanda. Non è mai successo dal 1922 quando il Quick vinse il primo trofeo della Hoofdklasse (con quattro squadre partecipanti tutte di Amsterdam) e neanche durante la Seconda Guerra Mondiale. Dopo 21 partite di regular season, 9 di semifinale, 2 di finale e al termine della lunga riunione odierna del Consiglio Federale, la KNBSB ha ufficialmente comunicato che il titolo nazionale 2020 non verrà assegnato, vanificando così le due vittorie dell’L&D Amsterdam Pirates, campione in carica, ottenute finora nelle finali della Hoofdklasse. Le Holland Series sono state infatti interrotte mercoledì scorso dopo la decisione del Governo, annunciata in TV dal premier Mark Rutte, di fermare tutte le attività sportive (calcio escluso). L’ultima gara disputata tra Amsterdam e Curacao Neptunus Rotterdam si era disputata lunedì sera, con le due squadre consapevoli che si stava andando certamente verso una chiusura definitiva. Amsterdam ha concluso la mini-serie di 2 gare con due vittorie (3-1 e 7-3) ed aspettava la cerimonia di assegnazione del titolo nazionale, ma il Consiglio Federale presieduto da Mark Herbold ha deciso di non procedere con la proclamazione di una squadra vincitrice.

La Federbaseball olandese (fondata nel 1912) ha comunicato alla stampa sportiva che il vantaggio di 2-0 era da ritenersi insufficiente appunto per l’assegnazione del titolo ad Amsterdam, visto anche quanto successo nelle Holland Serie 2019 quando Rotterdam avanti 3-0 non riuscì a vincere e venne battuto sul proprio terreno in gara-7 da Amsterdam che in modo sorprendente riuscì a rimontare e trionfare.

Oggi, questo precedente è stato tenuto in considerazione dai dirigenti federali per poter prendere la decisione, applicandolo alla situazione eccezionale di una stagione corta e martoriata da due lockdown eseguiti dal Governo olandese per motivi sanitari in primavera e in autunno.

La stampa olandese era rimasta già sorpresa quando la Federazione aveva assegnato il vantaggio di ospitare gara-1, 3, 5 e 7 delle Holland Series al Neptunus Rotterdam, squadra seconda classificata in semifinale.

 

Pim Van Nes
Informazioni su Pim Van Nes 253 Articoli
E' corrispondente dall'Olanda per Baseball.it e per Mister-Baseball.com. ma segue le vicende del baseball e softball italiano anche per i siti olandesi Honkbalsite.com e Softbalsite.com. In passato, Pim Van Nes ha collaborato con la testata "Tuttobaseball" e con le riviste olandesi "Inside" e "Honkbal en Softbal Nieuws". Nel biennio 1984-1985 ha contribuito all'Enciclopedia del Baseball di Giorgio Gandolfi e Enzo Di Gesù realizzando uno speciale di 5 pagine sulla storia del baseball in Olanda. Tra il 1982 e il 2005, ha svolto la sua attività professionale presso le Ambasciate olandesi di Parigi, Kuwait City, Cairo, Algeri, Rabat, Ankara e Dubai.