A Mosca un nuovo stadio. E parte il campionato 2020

Arena RusStar (Instagram)
Una veduta del "RusStar",il nuovo stadio di baseball di Mosca

Si chiama “RusStar” ed è il nuovo stadio di baseball inaugurato a Mosca. E’ situato al numero 32 della Bolshaya Filyovskaya, nella zona occidentale della città, non distante dal fiume Moscova. Un segno, questo, di come il baseball e il softball, mentre continuano la loro espansione globale, stiano progressivamente diventando sempre più popolari. Mosca ha quindi l’onore di avere lo stadio di baseball più nuovo al mondo. E in questa nuovo impianto, si è aperto l’8 agosto, anche il campionato di baseball 2020.
La Federazione di Baseball russa (RBF) ha emanato le linee guida di prevenzione COVID-19 seguendo le raccomandazioni della WBSC che ne da notizia sul proprio sito istituzionale. Gli arbitri indosseranno guanti e mascherine durante le partite e solo la metà dei posti a sedere dello stadio potrà essere occupata dai tifosi, per consentire il distanziamento sociale. Tutti i giocatori sono risultati finora negativi al coronavirus.
“E’ molto importante che il campionato di baseball russo resti in pista, senza alcuna interruzione”, ha detto il Presidente della RBF Dmitry Kiselev. “Stiamo facendo del nostro meglio per garantire la salute di tutti coloro che sono coinvolti, non solo giocatori, allenatori, arbitri e classificatori, ma anche organizzatori, staff, giornalisti e spettatori”.
La RBF ha annunciato che il campionato a 8 squadre concluderà la sua stagione regolare tra due settimane. I primi quattro classificati passeranno alla fase finale del campionato, che inizierà sabato 22 agosto. Tutte le partite si giocheranno nel nuovo RusStar di Mosca.
La “RusStar Arena” è anche la sede della Nazionale russa ed un impianto di alto livello per il baseball. È stata selezionata come sede del Campionato Europeo di Baseball per il Gruppo B e delle qualificazioni per il Campionato Europeo di Baseball U-23. Entrambi i tornei sono stati rinviati al 2021 dalla Confederazione del Baseball Europeo (CEB) a causa della pandemia.