I Melburne Aces campioni d’Australia

Due vittorie su due, una in trasferta e una in casa, contro gli Adelaide Giants: 4 a 3 e 6 a 2, con gli errori a fare la differenza

melbourneaces.com.au
Melbourne Aces
© melbourneaces.com.au

Due giocate, due vinte, e Melbourne si assicura l’Australian Baseball League: 4-3, 6-2.

Gara-uno è arrivata sull’ 1 a 0 per i Giants a metà 6°: punto Adelaide al 3° (singoli di Mikey Reinolds e Aaron Whitefield). Melbourne ha trovato pari e vantaggio al 6°: singolo Jarrid Dale singolo, idem (più errore) D.J. Burt, errore che costa 2 punti del terza base Curtin Mead su Colin Willis, out a basi piene su Luke Hughes.
Al 9° pestano due punti gli ospiti: base a Jordan McArdle, singolo su bunt di Eric Peterson, quattro ball per Rixon Wingrove, colpito a basi piene Ben Aklinski (2-2); singolo di Mikey Reynolds, dopo l’out a casa sulla battuta di Curtis Mead. 3 a 2 con tre eliminati da fare, ma non basta. Singolo Quincy Latimore, primo out con tre strike per Jarryd Dale, valida Allan de San Miguel: pareggio. Bis, dopo un fly, di Shane Robinson 4 a 3 per gli “Assi”, cher però escono con una sconfitta nonostante appunto Robinson (3 su 5) nel box

In gara-due tre errori degli ospiti sono loro (comunque con un conto di valide di 11 a 6 e un gran Wes Helsabeck, 7 eliminazioni al piatto in 6.2 frazioni): un solo punto guadagnato per Tyler Beardsley (6 riprese), Daniel Procopio, Jason Lott e Ryan Chaffee, contro i 3 a carico di Darin Downs (1), Lars Liguori, Scott Mitchinson, Cody Mincey (2) e Jon Kennedy per gli Aces. Due fuoricampo a testa, senza che facciano più di tanto la differenza.
Al 3° singolo Allan de San Miguel, homer a sinistra, da 2 punti, di Shane Robinson. Al 4°, prima oltre la recinzione, senza compagni sulle basi, va Delmon Young, e nella metà bassa Mikey Reinolds. E’ 3 a 1.
E’ il quinto inning invece che è fatale ad Adelaide. Singoli di Jarryd Dale e Allan de San Miguel, battuta in doppio gioco con punto di D.J. Burt, singoli ancora in successione, di Shane Robinson, Colin Willis, Nate Sampson e Luke : 5 pgl per David Holmberg, 1 per Gunnar Kines. Parziale: 6 a 1. Il fuoricampo di Jeremy Hazelbaker al 7° riduce solo di un punto il divario.