Holmberg, Ceccaroli e Poma nello staff azzurro

Affiancheranno il CT Mike Piazza. L’ex-responsabile tecnico dell’Accademia di Tirrenia, oltre al ruolo di pitching-coach, sarà anche il Coordinatore di tutte le Nazionali di baseball. Ruggero Bagialemani nello staff dei Probabili Olimpici

FIBS
Mike Piazza e Bill Holmberg al World Baseball Classic 2013
© FIBS

Bill Holmberg, Paolo Ceccaroli e Gianguido Poma sono stati ufficialmente nominati nello staff tecnico azzurro, guidato da Mike Piazza, durante il Consiglio Federale riunitosi ieri. Torna a vestire da tecnico la maglia azzurra anche Ruggero Bagialemani che entra nello staff dei P.O. dopo l’ultima esperienza da coach con la Nazionale della Germania. Parte del nuovo staff sarà già al lavoro a Collecchio l’8 e 9 febbraio, per un raduno dedicato a lanciatori e ricevitori, insieme al coach Mario Mascitelli e al preparatore atletico Gianni Natale.

Bill Holmberg, pitching coach, assume anche il ruolo di Coordinatore delle Nazionali di baseball. Tutti gli staff azzurri, U12, U15, U18 e Probabili Olimpici, lavoreranno sempre più in sinergia per uniformare la ‘scuola’ italiana e rendere fluido il passaggio dei giocatori da una categoria all’altra. William Herbert “Bill” Holmberg, classe 1953, torna ad assumere un ruolo nello staff tecnico dell’Italia. Ha fatto parte dello staff di Marco Mazzieri dal 2007 al 2017 e, assieme a Mike Piazza, dello staff al World Baseball Classic 2009 e 2013. Ha guidato la Nazionale Italiana Juniores nel 2003 e nel 2004 (anno in cui ottenne il quarto posto al Mondiale). Scout internazionale MLB, dal 2005 al 2017 è stato responsabile Tecnico dell’Accademia Nazionale a Tirrenia. Ha iniziato la sua carriera da allenatore al Christopher Columbus High School nel 1980, poi si è trasferito in Italia e, dopo aver giocato un paio di stagioni in serie A2 a Godo, è diventato manager della squadra romagnola nel 1989. Ha vinto una Coppa Campioni da pitching coach del San Marino nel 2006.

Holmberg affiancherà Mike Piazza, insieme a Paolo Ceccaroli e Gianguido Poma. “Ciga”, membro della Hall of Fame FIBS, è il manager dei PO. Nato a Rimini il 21 maggio 1962, Ceccaroli vanta una lunga esperienza da giocatore cominciata, ai massimi livelli, nel 1977 con la divisa del Rimini Baseball, squadra con la quale ha conquistato ben 5 scudetti e 2 Coppe dei Campioni. Dopo ben 13 stagioni da neroarancio, Ceccaroli ha vestito per un decennio anche i colori del Parma Baseball, conquistando altri 3 scudetti e 4 Coppe dei Campioni. Densa di soddisfazioni anche l’esperienza con la maglia azzurra, che Ceccaroli ha vestito per un totale di 119 volte. Sul monte di lancio con la Nazionale Azzurra ha partecipato a numerevoli manifestazioni internazionali (tra cui 6 Mondiali, 5 Coppe Intercontinentali e 7 Campionati Europei, vinti per ben due volte) oltre a ben tre edizioni dei Giochi Olimpici (Los Angeles, Barcellona e Atlanta).Ceccaroli ha continuato a calcare i campi da gioco fino ai primi anni 2010 alternandosi a ruoli da tecnico: la carriera da allenatore l’ha intrapresa infatti nel 2009, come manager-giocatore del Collecchio Baseball Softball. È rimasto alla guida della squadra emiliana per ben otto stagioni prima di approdare in Serie A nel 2017 alla guida del Rimini Baseball, portando a casa lo scudetto nello stesso anno. Nel 2018, invece, ha guidato i Pirati fino alla finale della Coppa Campioni mentre la cavalcata nella Serie A1 è terminata alla semifinale Scudetto. Nel 2019, dopo non essere stato riconfermato alla guida tecnica del Rimini Baseball prima dell’inizio del campionato, conclusa la stagione della Nazionale Italiana Probabili Olimpici, ha accettato la proposta del San Marino Baseball di entrare a far parte, per la stagione 2020, dello staff di Mario Chiarini in qualità di allenatore dei lanciatori.

Gianguido Poma, manager del Parma Clima. Nato a Parma l’8 gennaio 1962, Poma è stato uno dei principali protagonisti del batti e corri nostrano a cavallo tra gli anni ottanta e novanta. Nella sua carriera da giocatore di Serie A, che lo ha visto impegnato per un totale di 546 partite (più 44 con la maglia azzurra), ha vestito le divise di Bologna e soprattutto Parma, conquistando con questa ultima due scudetti e quattro Coppe dei Campioni oltre a una Supercoppa CEB e una Coppa Italia. Una volta appesi mazza e guantone al chiodo, Poma ha cominciato la carriera da allenatore con il Collecchio, esperienza durata dal 2000 al 2003. Successivamente ha collezionato esperienze a Sala Baganza e a Parma con lo Junior, ma è rappresentando il tricolore che ha ottenuto i risultati più soddisfacenti. Dopo aver collaborato con Marco Mazzieri e Bill Holmberg nella Nazionale maggiore, Poma è stato scelto come manager della U18, guidando l’Italia a ben 3 ori ai Campionati Europei 2009, 2013 e 2015. Terminata l’esperienza azzurra nel 2017, Poma è stato scelto dal Parma per sostituire Gilberto Gerali e prendere le redini della squadra stellata a partire dal 2018. La sua prima esperienza da skipper in Serie A1 si è con un terzo posto in regular season, che ha permesso ai ducali di conquistare l’accesso ai playoff dove hanno eliminato i campioni in carica del Rimini conquistando l’accesso alla finale scudetto contro la Fortitudo Bologna. La cavalcata ha convinto i suoi colleghi i quali, alla CON3 di Riccione, lo hanno nominato come tecnico dell’anno. Nel 2019 è stato riconfermato al timone dei biancoblu, che per il secondo anno consecutivo hanno conquistato l’accesso ai playoff venendo tuttavia fermati in semifinale dalla UnipolSai Bologna.