Sette le iscritte alla serie A1 2020. Ci sono cinque posti ancora vuoti

La Fibs ha ratificato le iscrizioni presentate al 30 novembre. Fino a martedì 10 dicembre sarà adesso possibile presentare domanda di ripescaggio. Un’occasione da non perdere chi vuol tornare sul massimo palcoscenico. Ventuno già pronte per il campionato di A2

Lauro Bassani (PhotoBass)
Un'azione di gioco dello scorso campionato di A1 tra Bologna e Godo
© Lauro Bassani (PhotoBass)

Sono sette le formazioni iscritte al prossimo campionato di serie A1 alla scadenza dei termini fissati dalla federazione nello scorso 30 novembre.

Per completare gli organici del massimo campionato, dunque, mancano al momento cinque formazioni, visto che Castenaso non si è iscritto a nessun torneo federale per  vicende extra sportive. C’è tempo adesso fino a martedì 10 dicembre per chiedere l’ammissione al campionato superiore e c’è molta curiosità tra gli addetti ai lavori per vedere quali formazioni accetteranno l’invito del presidente Fibs Andrea Marcon di salire sul massimo palcoscenico dal prossimo aprile.

Il movimento a gran voce ha stigmatizzato che campionati come quello del 2019, con appena 24 partite di regular season, non hanno veramente un senso e ha a più riprese richiesto di varare una formula che permetta di giocare più partite, in modo da avere maggiore visibilità, di far crescere i giovani. Tutti si sono trovati concordi nel richiedere un torneo che sia allenante anche per la nazionale.

È arrivato il momento, per le società, di passare dalle parole ai fatti. La formula c’è (con dodici squadre suddivise in due gironi) e permette di disputare quasi il doppio di gare dello scorso anno, 38 per l’esattezza, esclusi i playoff per chi parteciperà alla poule scudetto. Non rimane che aspettare martedì  prossimo per vedere chi  coglierà l’occasione di salire sul treno che porta in serie A1.  Ci sono piazze storiche come Firenze o Grosseto che vengono evocate da più parti e nei prossimi giorni vedremo se il baseball italiano potrà riavere tra le dodici regine di A1 anche formazioni che mancano ormai da anni e che potranno dare lustro ad uno sport che ha bisogno di voltare pagina.

Queste le squadre iscritte alla serie A1, salvo verifica amministrativa (*).

  1. UnipolSai Fortitudo Bologna
  2. Godo
  3. HotSand Macerata, promossa dalla A2 (*)
  4. Nettuno Baseball City (*)
  5. Parma Clima
  6. Rangers Redipuglia
  7. San Marino

Sono invece ventuno le formazioni iscritte alla serie A2. I gironi verranno stabiliti una volta ratificati i cinque ripescaggi in serie A1. 

Le iscritte di A2:

  1. Bollate
  2. Bologna Athletics
  3. Bolzano
  4. Brescia
  5. Cagliari
  6. Cervignano
  7. Collecchio
  8. Fiorentina, 
  9. Grizzlies Torino
  10. JR Grosseto (*)
  11. Lancers Lastra a Signa
  12. Longbridge
  13. Modena
  14. Nettuno2
  15. New Black Panthers Ronchi
  16. Oltretorrente
  17. Sala Baganza
  18. Senago (*)
  19. Settimo (*)
  20. Thunders&Dragons Castellana
  21. Verona

Ecco infine le squadre iscritte alla B baseball: Catalana, Codogno, Crocetta, Cupramontana, Dynos Verona, Fano, Fossano, Fovea Foggia, Junior Parma, Junior Rimini, Latina (*), Le Pantere Potenza Picena, Livorno, Lupi Roma (*), Milano ’46, Montefiascone, Nuova Riccione, Piacenza, Polisportiva Padule, Poviglio, Reggio Rays, T-Rex Pastrengo, White Sox Buttrio, Yankees.

I ripescaggi verranno ratificati nel prossimo consiglio federale. 

Riunione a Bologna. Per sabato a Bologna è in intanto programma una riunione autoconvocata dalle società nella quale si parlerà del futuro del movimento, delle mosse da fare per migliorare la visibilità, l’appetibilità delle discipline. Il tutto a ormai un anno dalle prossime elezioni federali. 

Maurizio Caldarelli
Informazioni su Maurizio Caldarelli 434 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.