Storico contatto tra Italian Baseball Player Association e MLBPA

L’associazione presieduta da Massimiliano Geri ha effettuato una videoconferenza di due ore con il direttore esecutivo Tony Clark. «E’ un grande onore sapere che la Major è al nostro fianco»

Un momento della videoconferenza tra IBSPA e MLBPA

L’Italian Baseball Players Association ha riscritto il 20 novembre scorso la sua storia. Con una videoconferenza di quasi due ore con il direttore esecutivo della Major League Players Association Tony Clark, la IBSPA e la MLBPA si sono parlati ufficialmente per la prima volta. Il primo contatto,  via email,  è avvenuto poco prima delle World Series 2019 grazie alla counselor e mental coach Danielle Martin, creatrice del programma di empowerment True Boundaries: “Protect Yourself from the Inside Out”, con la quale la IBSPA  collabora da tempo.

Alla call hanno partecipato oltre a Clark e al presidente della IBSPA Massimiliano Geri, il vicepresidente Livinston Santaniello, l’assistente speciale alle relazioni onternazionali Jason Grilli e il consigliere generale della MLBPA Ian Penny.

«Durante la conversazione – racconta il presidente Massimiliano Geri –  abbiamo raccontanto la cronistoria della nascita della Italian Baseball Players Association, i servizi che offriamo ed i nostri obiettivi futuri; ovviamente abbiamo illustrato anche la struttura delle leghe italiane di baseball, softball e baseball per ciechi e ipovedenti, la condizione generale degli atleti nei nostri campionati, il funzionamento dei cartellini e del vincolo sportivo attualmente esistente e di come la IBSPA stia cercando di cambiare le cose, cercando di migliorare le condizioni dei giocatori e di tutto il nostro movimento».

«Mai nei miei sogni più nascosti da bambino – prosegue Geri –  avrei immaginato che un giorno avrei   avuto l’opportunità di stabilire il primo contatto tra le nostre associazioni nella storia del baseball. Sapere di avere la MLBPA al nostro fianco è una fonte di onore e orgoglio che mi riempie di gioia sia a livello personale che per la posizione che ricopro e per l’onere che ho deciso, insieme ai miei compagni, di assumermi con l’obiettivo di lasciare questo sport – un giorno – meglio di come l’ho trovato 28 anni fa».

«Colgo l’occasione per ringraziare tutto il team MLBPA per il tempo che ci hai dedicato e voglio ringraziare Clark per le sue gentili parole e per averci dato un’opportunità. Come abbiamo scritto sui nostri canali parafrasando l’astronauta Neil Armstrong, questo è solo un piccolo passo di un lungo cammino insieme che ha inizio adesso e che ci auguriamo ci conduca lontano. Noi della IBSPA contiamo di condividerlo con tutto il movimento e per tutto il movimento del batti e corri italiano».

Maurizio Caldarelli
Informazioni su Maurizio Caldarelli 395 Articoli
Giornalista del quotidiano "Il Tirreno" di Grosseto, collabora anche con la Gazzetta dello Sport.