Di cambiare il lanciatore “dopo” son buoni tutti

Agli Europei per gli azzurri era andata bene, fino alla finale con l’Olanda

EzR/Nadoc (FIBS)
Luis Lugo contro l'Olanda
© EzR/Nadoc (FIBS)

Premesso che un argento è sempre meglio di niente (vedi Europeo 2007), l’ultimo successo continentale dell’Italia rimane quello del 2012. L’Olanda ci ha di nuovo battuti in finale, come nel 2014… e altre 16 volte. Ventitreesimo oro per i Paesi Bassi, bravi loro.
Adesso non resta agli azzurri che tuffarsi nel Torneo di Qualificazione Olimpica.
Però…
Con la Francia: sul 3-0 al 4°, Maestri solo homer, singolo, grounded out, lancio pazzo, grounded out, 3-2, poi dopo la pioggia Johnson.
Con la Croazia: sullo 0 a 0 al 4°, Brolo singolo, singolo, errore, grounded out e 1-1.
Con l’Austria: 4-0 al 5°, Pizziconi singolo, out in foul, singolo, singolo, due fly out, 4-1.
Con la Spagna: 3-0 al 6°, Lugo singolo, scelta difesa, fly out, errore, doppio: 3-2.
Col Belgio: 7-1 all’8°, Aldeghieri (dopo Palumbo, Rivera e Pugliese) singolo, fuoricampo di rimbalzo, doppio, line out, doppio, strikeout: 7-4.
Con la Germania nei quarti discorso diverso, con Maestri partente che subisce 4 punti al 1° (singolo, singolo, doppio più errore, grounded out, solo homer, colpito, eliminazione al volo in foul su bunt, strikeout) poi fa cinque inning discreti.
Con Israele in semifinale: 4-0 a metà 4°. Brolo fuoricampo, singolo, base, base, grande slam, cambio.
A ritardare l’avvicendamento del lanciatore può finire che ti scotti. A Gerali e asi suoi era andata bene. Non però in finale con l’Olanda: 0-0 a fine 3°. Lugo errore, lancio pazzo, strikeout, base, base, grande slam, strikeout, fuoricampo: 5-0. 5 a 1 poi il finale.
Il manager azzurro stamattina nella conferenza stampa a Bologna per la presentazione del Torneo di Qualificazione Olimpica ha detto, testuale: “per un lancio sbagliato”.
Sicuro che sbagliato fosse il lancio?
Forse da mercoledì sarà meglio cambiare metodo.

Mino Prati
Informazioni su Mino Prati 733 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.