17 italiani scelti dalla MLB per l’Elite European Development Tournament

Sono 90 i prospetti provenienti da 13 paesi europei per la 3 giorni alle porte di Londra. Ecco i nostri: Ercolani, Marziali, Taschin, Tucci, Bruno, Ricci, Andretta, Della Salandra, Giulianelli, Canuti, Ioli, Pomponi, Moressi, Angioi, Fasano, Adorni e Bertossi

MLB
La MLB lancia l'European Development Tournament 2019
© MLB

Ci sono anche 17 ragazzi italiani, nei roster annunciati oggi dalla Major League, che parteciperanno all’Elite European Development Tournament in programma da martedì 25 a giovedì 27 giugno per la prima volta in Gran Bretagna al Farnham Park Baseball & Softball Complex di Slough – alle porte di Londra – gestito dalla BaseballSoftballUK (BSUK).

Si tratta di Alessandro Ercolani (lanciatore), Nicola Marziali (lanciatore), Lorenzo Taschin (lanciatore), Oscar Tucci (lanciatore), Samuele Bruno (ricevitore), Federico Ricci (interno) inseriti nel Grey Team; Maurizio Andretta (lanciatore), Lemba Della Salandra (lanciatore), Ettore Giulianelli (lanciatore), Tomas Canuti (utility) nel Blue Team; Nicolò Ioli (lanciatore), Francesco Pomponi (lanciatore), Lorenzo Moressi (ricevitore), Gabriele Angioi (interno), Sean Fasano (interno), Tommaso Adorni (esterno) e Riccardo Bertossi (utility) nel Red Team.

Al torneo prenderanno parte i migliori 90 prospetti provenienti da 13 paesi europei e dalla base aerea Ramstein in Germania. Oltre i 17 italiani ci saranno anche 2 giocatori dalla Gran Bretagna, 19 dall’Olanda (tra cui il lanciatore Stefan Iannelli), 12 dalla Repubblica Ceca, 10 dalla Francia, 7 dalla Germania, 4 rispettivamente dall’Austria e dalla Svezia, 3 dalla Ramstein U.S. Air Force Base di Rhineland-Palatinate, 1 dalla Bielorussia, Belgio, Slovenia e Svizzera.

L’Elite European Development Tournament è un’importante opportunità per i ragazzi di cimentarsi davanti agli scout dei club pro americani, una “vetrina” che è parte del programma di sviluppo della MLB in Europa. Negli ultimi otto anni, la Major ha condotto più di 25 programmi di sviluppo e tornei a livello continentale, coinvolgendo ogni anno oltre 15 paesi.

Il torneo di Slough rientra tra le iniziative previste dalla MLB in occasione delle storiche London Series 2019, ovvero le due partite di regular season tra Red Sox e New York Yankees previste per sabato 29 e domenica 30 giugno all’Olimpyc Stadium.

 

Informazioni su Filippo Fantasia 664 Articoli
Nato nel 1964 ad Anzio (Roma) è giornalista pubblicista dal 1987. Grande appassionato di sport USA, e in particolare di baseball e basket, svolge a tempo pieno attività professionale a Milano come Responsabile Ufficio Stampa e Relazioni con i Media italiani e internazionali presso importanti corporate. Nel corso degli anni, ha collaborato con diverse testate nazionali e locali tra cui Il Giornale, La Stampa, Il Resto del Carlino, Tuttosport, Guerin Sportivo, Il Tirreno, Corriere di Rimini, e con testate specializzate come Play-off, Newsport, Sport Usa, Baseball International e Tuttobaseball. In ambito radio-tv ha lavorato per molti anni come commentatore realizzando anche servizi giornalistici per diversi network ed emittenti quali Radio Italia Solo Musica Italiana, Dimensione Suono Network, RDS Roma, Italia Radio e Radio Luna. Ha inoltre condotto programmi e realizzato speciali legati ad importanti avvenimenti sul territorio per alcune televisioni locali. Nel 1998 ha ideato e realizzato il video "Fantastico Nettuno" dedicato alla conquista dello scudetto tricolore della squadra tirrenica di cui è stato per oltre un decennio anche capo ufficio stampa. Significative sono state anche le esperienze professionali negli USA, grazie agli ottimi rapporti instaurati con gli uffici di Media Relations di diversi club (in particolare dei Boston Red Sox) e con le redazioni dei quotidiani Boston Globe e Boston Herald che gli hanno permesso di approfondire i diversi aspetti legati alla comunicazione sui media del baseball professionistico americano. E' stato il primo Responsabile Editoriale di Baseball.it nel 1998, anno di nascita della testata giornalistica online, incarico che ha dovuto momentaneamente abbandonare per impegni professionali, tornando poi in seguito ad assumere il ruolo di Direttore Responsabile. Nell'ottobre del 1997, ha curato il primo “play-by-play” in diretta su Internet del baseball italiano durante le finali nazionali del massimo campionato. Nell'estate del 1998 ha fatto parte del team dell'Ufficio Stampa del Campionato del Mondo di baseball.