All’UnipolSai basta un punto in più

Le battute di Leonora fruttano i tre punti della vittoria della capolista sul San Marino. Nella squadra bolognese non c’è più Kindelan

Lauro Bassani - PhotoBass
Ericson Leonora
© Lauro Bassani - PhotoBass

Con tre compagni portati a punto da Ericson Leonora l’UnipolSai si impone – 3 a 2 – in gara uno del duello con la sua più vicina inseguitrice in classifica, il San Marino.
Nella sera in cui dal roster della Fortitudo dato al pubblico sparisce Lionard Kindelan (segnato solo come assente in quello ufficiale consegnato agli ufficiali di gara, con il ds Mura che a domanda risponde “non so nulla”), un singolo al al 4° e un altro al 6° dell’esterno fortitudino bastano da soli a fare la differenza. I bolognesi debbono fare i conti con le fatiche e gli acciacchi del dopo coppa, che portano sul monte come partente Gouvea, con Rivero a far da rilievo (e probabili assenti domani Pizziconi e Tony Noguera). Quevedo con i suoi strikeout (8 al cambio con Perez e solo una valida concessa nelle prime tre riprese) riesce a tenere la capolista lontana da casa base fino al 4°. Le valide di Polonius e, appunto Leonora, sbloccano però lo 0 a 0. Anche se con un singolo di Epifano (aiutato da un lancio pazzo del partente di casa) i sammarinesi arrivano al 6° al pareggio.
Dove la partita si decide è subito dopo, nella metà bassa dello stesso inning. Vanno in valida Nosti, Ferrini, e Polonius, su bunt. Basi piene e zero out. Chiarini prova la carta di “andamento lento” Perez, che dopo aver lasciato al piatto Marval, e prima di far battere in doppio gioco Vaglio, incassa da Leonora il singolo da due punti che risulterà decisivo. Poi Baez raccoglie quattro “kappa” sugli ultimi sei battitori della partita, ma non serve al San Marino. I tre singoli permessi da Rivero all’8°, dopo un ingresso da tre strileout su tre in 16 lanci, diminuiscono solo il divario: da 3 a 1 al 3 a 2 finale.

Il tabellino

Mino Prati
Informazioni su Mino Prati 741 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.