E’ del Godo la prima vittoria sull’UnipolSai

Un 4 a 1 che ci sta tutto. Senza lo squalificato Rivero bolognesi battuti da una superiorità dei ravennati in tutti i settori

K73 Oldmanagency (FIBS)
Eugenio Monari
© K73 Oldmanagency (FIBS)

Godo alla terza vittoria stagionale e la tacca è di quelle di assoluto prestigio. Sono i Goti a poter dire di aver inflitto la prima sconfitta alla, fino a oggi pomeriggio, imbattuta UnipolSai.
Ai campioni d’Italia a costare la prima battuta a vuoto stagionale è stata la “boiata” del colpito intenzionale di Rivero, ai danni di Peraza, nel derby di venerdì scorso a Castenaso. La logica conseguenza della squalifica di due giornate, a quello che è il consueto partente per Frignani nella partita aperta al pitcher straniero, è stata la prima uscita come partente di Antonio Noguera (2 vinte e 0 perse prima della trasferta a Godo).
Per Noguera non è stata la serata migliore, non aiutato certo da un Ferrini, in terza base, con tre errori a carico. E il Godo ha saputo sfruttare per intero le opportunità che gli sono state concesse dall’avversaria. In particolare con un secondo inning da quattro valide (di Reda, Giacomo Meriggi, Monari per il 2 a 0, e Lorenzo Di Raffaele), che aiutate da due errori ospiti hanno messo l’UnipolSai sotto 3 a 0 e di lì fuori partita.
Con le sue 2 valide, al 5°, Bologna a segnato il punto del 3 a 1 al 5, su doppio di Russo, ma il Godo ha risposto ancora con Monari (3 punti battuti a casa per lui), a spingere a casa il 4 a 1 nella metà bassa della stessa ripresa. Un 4 a 1 che sarà poi il verdetto finale. Meritatissimo dai ravennati, che si sono mostrati superiori in tutto: in attacco (8 valide a 2), in difesa (2 errori a 4), e sul monte con 6 strikeout di Jorge Hernandez, 5 di Luca Di Raffaele, 3 di seguito a chiudere nell’ultimo inning di Piumatti: 16 in totale contro una squadra che viaggiava a meno di 8 a partita.

Il tabellino

Mino Prati
Informazioni su Mino Prati 660 Articoli
Mino Prati, giornalista dal 1979, ha scritto di baseball per 'Il Giornale Nuovo', la 'Gazzetta di Bologna', 'Stadio', 'Tuttobaseball' e 'Baseball International' e 'Agenzia ANSA' e 'Il Resto del Carlino', oltre ad essere stato il curatore del sito BaseballNow. É stato anche direttore responsabile, a livello bolognese, di diverse testate tra cui 'Fuoricampo', 'Baseball Time' e 'Baseball Oggi', nonchè addetto stampa della Fortitudo Bologna. Ha lavorato per l'Ufficio Stampa F.I.B.S. Ha pubblicato l'Almanacco del Baseball, per la Nuova Sagip, nel 1980. Oltre che giornalista, vanta un'esperienza anche dall'altra parte "della barricata": ex-tecnico, dirigente di società, a livello di categorie minori praticamente da sempre (dal 1972) a Minerbio (in provincia di Bologna dove è stato uno dei fondatori della società), e come Direttore Tecnico nelle Calze Verdi Casalecchio (Serie A2-1991) prima e nella Fortitudo Bologna (Serie A1-1992/93) poi. Più volte eletto negli organismi locali della Federbaseball a livello provinciale e regionale. E' stato il Responsabile Editoriale di Baseball.It nel 2002.