T&A alla prova di Russo

La Tommasin Padova può fare del male in attacco

La T&A, con un bilancio in classifica che recita sei vittorie e sei sconfitte (come il Città di Nettuno), prova a tenere a distanza un Padova che, con un record di 4-8, ha necessità di non staccarsi troppo dal quarto posto per poi provare l'assalto nel girone di ritorno.
La sfida si gioca in anticipo (come Bologna-Rimini), con gara1 al Plebiscito di Padova (domani, giovedì 31, alle 20.30) e gara2 a Serravalle venerdì 1° giugno (ore 19). Per presentarsi alla settimana di coppa in Olanda col sorriso sulle labbra, gli uomini di Mario Chiarini devono provare a invertire una tendenza non positiva. Anche la buona sorte ha voltato le spalle alla T&A nel derby di Rimini, soprattutto in occasione dell'infortunio muscolare occorso a Erik Epifano, che sarà assente nel weekend.
Il Tommasin Padova ha la quarta media battuta del campionato (267, la T&A è a 210), ruba parecchio (11 su 14) e anche a livello di potenza non si fa disprezzare (terzi in media bombardieri con 374). A livello individuale i veneti hanno in Alexander Russo il miglior battitore, per media, della stagione (23/51, 451), ma è a livelli di eccellenza anche Perdomo (350). Gli altri viaggiano tutti attorno ai 250: Sandalo (280), Sciacca (276), Hidalgo e Martone (265), Berini (257), Medoro (250).
Il monte di lancio è affidato, a livello di partenti, ad Andre Habeck e Yohan Pino. Entrambi hanno uno score di 2 vinte e 2 perse, il primo con 3.62 di media ERA (ma anche 43 strike out in 32 inning, secondo in tutto il campionato dietro a Casanova) e il secondo con 1.80. Tra i rilievi il più utilizzato è Diego Fabiani (9.24, 0-3), poi ci sono Tebaldi (1.35), Crepaldi (2.08), Corradini (2.25) e Leyva (11.57).

Commenta per primo

Lascia un commento