San Marino-Rimini: il derby si gioca sul monte

Jimenez-Ruiz e Quevedo-Duran duelli ad alta quota. Bologna e Parma, un sabato da doppietta? Padova-Città di Nettuno da "tripla"

Lauro Bassani PhotoBass
© Lauro Bassani PhotoBass

Aperitivo sul Titano domani alle 19 con spritz, patatine e l'ottima piadina del chiosco di Serravalle, cena più classica sabato alle 20.30 allo Stadio dei Pirati con pizza da Ciro l'Immortale. Orari diversi, consumazioni eno-gastronomiche differenti: tutto quanto è il derby della Superstrada che arriva a due settimane dall'impegno di Rimini e San Marino nell'European Cup olandese. Come arrivano titani e Pirati a questo doppio appuntamento? Sembra che stia un po' meglio Rimini, reduce da una doppietta a Nettuno, nata e confezionata dal settimo inning in avanti di garauno, ma anche contro Richmond la truppa di Ceccaroli aveva mostrato di esserci con la mazza in mano, pur senza produrre punti. Sul monte si sono invertite le parti, con Ruiz ad accusare la sua prima serata no della stagione e Duran invece convincente e vincente in pedana come ancora non si era visto. Di fronte comunque ci saranno due dei monti di lancio più lunghi del campionato, due reparti affidabili e se è vero che i pitcher della T&A (ancora senza Maestri, comunque ripresa) si troveranno di fronte un line-up che non sembra presentare punti deboli, i lanciatori riminesi dovranno verificare i progressi nel box dell'attacco sammarinese, cresciuto nel week-end con Nettuno City dopo il black-out contro Parma e Bologna.
Il resto del programma prevede sabato due sfide che sulla carta dovrebbero trasformarsi in doppiette per le viaggianti. La Fortitudo, che condivide il primato con Rimini, torna "sul luogo del delitto", cioè a Nettuno, sponda City, dove è iniziata la serie di cinque vittorie consecutive. La conferma di un box sempre puntuale e la crescita del parco lanciatori di Frignani, sembrano una garanzia contro il fanalino di coda che da inizio stagione (ma anche prima) vive un momento delicato in campo e fuori. L'altro possibile sweep potrebbe arrivare a Sesto Fiorentino dove il Parma Clima vuole mettere un'ipoteca su uno dei primi quattro posti. Se la squadra di Poma riuscirà a superare l'ostacolo Banos in garauno (e sarà un gran bel duello con Casanova), le possibilità di doppietta aumenteranno sensibilmente nella gara serale.
A proposito di duelli da gustare sul monte, non fa eccezione quello del "Plebiscito" dove uno tra Habeck e Pino lanceranno la sfida a Richmond. Tommasin Padova-Città di Nettuno è la classica partita da "tripla" tra due squadre che hanno lo stesso bilancio e hanno raccolto pochissimo con le squadre di vertice: Padova infatti ha vinto solo con Padule e City, mentre ai tirrenici la doppietta è riuscita solo nel derby.

Carlo Ravegnani
Informazioni su Carlo Ravegnani 155 Articoli
Carlo Ravegnani, nato a Rimini il 31 gennaio del 1968, ha iniziato la carriera giornalistica a 20 anni nell'allora Gazzetta di Rimini, "sostituita" dal 1993 dall'attuale Corriere Romagna dove lavora come redattore sportivo. Collaboratore per la zona di Rimini del Corriere dello Sport-Stadio, il baseball è stata una componente fondamentale nella sua vita: dapprima tifoso sugli spalti dello Stadio dei Pirati poi giocatore nel mitico Parco Marecchia e poi nel Rimini 86, società che ha fondato assieme a un gruppo di irriducibili amici. Quindi giornalista del batti e corri sulla propria testata e alcune saltuarie collaborazioni con riviste specializzate oltre che radiocronista delle partite dei Pirati assieme all'amico e collega Andrea Perari. Negli ultimi anni è iniziata anche la carriera dirigenziale, con la presidenza (dal 2014) dei Falcons Torre Pedrera. La passione è stata tramandata al figlio Riccardo che gioca lanciatore e prima base negli stessi Falcons.

Commenta per primo

Lascia un commento