La pioggia cancella l'Opening Day 2018 dell’AIBXC

Il massimo campionato di baseball per ciechi si inchina al maltempo. Rinviate per pioggia le tre gare inaugurali della regular season: il derby sardo a Iglesias e la doppia sfida a Perugia. Ci si riprova il primo maggio?

Niente da fare. La primavera può attendere. La coda dispettosa e tardiva di quest'inverno che sta portando precipitazioni e freddo su tutta la penisola, isole comprese, ha rovinato la festa anche all'AIBXC, costringendo gli organizzatori a rinviare per pioggia ed impraticabilità di campo le tre gare dell'Opening Day in programma sull'asse Iglesias Perugia.
Sarebbe bastato dare un'occhiata ai principali siti meteo per comprendere quanto fossero ridotte al lumicino le chance di assistere al baseball giocato nel week-end: il sopraggiungere di un'ondata perturbata infatti, sospinta da freddi venti di origine russa con conseguente tracollo delle temperature, ha puntualmente cancellato l'avvio del campionato AIBXC, obbligando gli atleti a riporre mazze, guantoni e palette nelle sacche, in attesa del primo raggio di sole stagionale.
Scenari insolitamente autunnali persino in Sardegna dove c'era grande attesa per il derby isolano tra Tigers e Thurpos Cagliari sul Comunale di Iglesias, piatto forte di un Opening Day stuzzicante. Il cielo minaccioso apriva definitivamente i rubinetti nella fase di riscaldamento delle squadre, costringendo poco dopo i dirigenti sardi ad attestare l'impraticabilità dell'impianto e rinviare ufficialmente il derby dopo un rapido sopralluogo.
Contemporaneamente, giungevano le cattive notizie dal "Pian di Massiano", a Perugia, teatro della sfida tra Fiorentina e Roma, preludio elettrizzante all'esordio stagionale della matricola Umbria Redskins, opposta al Bologna White Sox. Pioggia battente sul capoluogo umbro sin dalla giornata di sabato che, dopo una tregua illusoria nelle prime ore di una domenica di stampo quasi natalizio, riprendeva a flagellare il campo, dichiarato ufficialmente inagibile intorno alle 10.30.
E così, sintetizzando la laconica nota del Commissioner Malaguti visibilmente amareggiato, "per vedere l'inizio del 22esimo Campionato Italiano di baseball per ciechi si dovrà aspettare il prossimo week-end ".
AIBXC sta intanto prendendo in queste ore accordi con le 6 formazioni nel tentativo di fissare la data dei recuperi (si fa strada l'ipotesi del primo maggio). Non ci rimane perciò che starcene al caldo sotto il piumone, evitando malanni di stagione, accompagnandoci magari con un buon cult movie: in questi casi noi scegliamo sempre "Il corvo", celebre per l'aforismo di Brandon Lee nei panni di Eric Draven: "It can't rain all the time". Non potrà piovere per sempre…

 

Informazioni su Matteo Briglia 180 Articoli
Matteo Briglia è nato a Milano nel 1968 e lavora come Analista Programmatore Senior presso la Engineering SPA - Ingegneria informatica. Diplomatosi nel 1992 come traduttore simultaneo, due anni più tardi consegue la Laurea in lingue presso lo IULM di Milano (inglese, francese). Da sempre appassionato di sport, in particolare quelli americani, segue sin dall'adolescenza il football e il basket di cui ha iniziato a scrivere nel 1993 pubblicando brevi articoli su riviste online riguardanti la postseason NFL e i playoffs NBA. Ha poi cominciato ad interessarsi anche alla Major League Baseball intorno al 1994, nella stagione dominata dai Toronto Blue Jays, formazione di cui si è immediatamente innamorato una volta comprese a fondo le regole del gioco e migliorato l'inglese tecnico (per poter seguire via radio le cronache direttamente dai diamanti a stelle e strisce). Dal 1998 circa scrive appassionati resoconti sulla Major League, con approfondimenti su New York Yankees e Atlanta Braves, squadra del cuore ormai da un ventennio. Matteo segue in diretta in particolare la postseason della MLB, con testi cariche di emotività, colore e pathos emozionale che hanno sempre caratterizzato le sue cronache di non vedente rendendole più vicine alle narrazioni Blog. Da tre anni circa, ha scoperto il baseball per non vedenti, entrando in contatto con l'AIBXC (Associazione Italiana Baseball giocato da ciechi). L'esperienza lo ha talmente elettrizzato tanto che dopo una prova iniziale ha deciso di proseguire a giocare con i Lampi Milano. Dal maggio 2011 collabora con Baseball.it seguendo da vicino tutto quello che succede nel movimento del baseball per ciechi.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.