Il City passa a Rimini al primo supplementare

In vantaggio 4 a 1 i laziali si vedono rimontare fin sul 4 a 4 all'8° ma piazzano 5 punti al tie break

Il Rimini non completa la rimonta perdendo gara1 per 9-5 al tie break (10° inning) contro il Nettuno City dopo oltre 4 ore di gioco.

I due manager hanno schierato Rosario e a sorpresa Jimenez (prima volta in stagione) come partenti. Dopo il primo inning di studio, al secondo il Nettuno City capitalizza al meglio lo scarso controllo di Rosario, Sparagna si guadagna una base ball, mentre Giordani tocca un singolo. Il colpito di Giannetti riempie tutti i sacchetti. Trinci si guadagna la base ball del punto automatico (0-1), poi dopo il k di Mercuri, la volata di sacrificio di Sellaroli e il singolo di Retrosi valgono altre due segnature ospiti (0-3). L'assalto nettunese prosegue con una valida di Bermudez che colma nuovamente tutti i cuscini, ma Mazzanti andrà out al piatto.

Al cambio di campo reazione dei Pirati, Jimenez incassa il doppio di Vasquez e il singolo di Celli. Con i corridori agli angoli, Zappone confeziona con un buon contatto il primo punto riminese (1-3), ma Malengo, il colto fuori base di Celli e la comoda rimbalzante di Bertagnon spengono una ripresa che poteva fruttare qualcosina in più. Due riprese e la formazione nettunese allunga, Giordani si guadagna la base ball e ruba la seconda. Dopo aver completato due eliminazioni finisce la prova opaca del partente Rosario (110 lanci) sostituito da Hernandez. Il neo entrato viene accolto dal preciso singolo al centro di Mercuri che fa segnare il compagno (1-4), poi chiuderà lasciando al piatto Sellaroli.

Sembra una gara praticamente chiusa, ma nel finale succede veramente di tutto. Andiamo con ordine. All'ottavo inning Rimini impatta clamorosamente, il leadoff Infante batte valido e giunge a casa base sul triplo di Garbella (2-4). Caseres realizza l'importante valida che fa segnare a Garbella il meno uno (3-4), poi dopo l'out di Vasquez, i due singoli di Celli e Zappone producono il nuovo pareggio (4-4). Ma anche qui con Uviedo in difficoltà i Pirati non riusciranno a concretizzare il colpo del ko. Alla nona ripresa gli uomini di Ceccaroli sciupano l'occasione per portare a casa il match, con due out sul tabellone, Garbella si guadagna la base e il doppio di Caseres alimenta le speranze di vittoria. A questo punto viene concessa l'intenzionale a Vasquez. Altro cambio sul monte del City sale Morellini al posto di Uviedo. Il miglior rilievo italiano del campionato spegne le speranze di successo dei padroni di casa facendo battere a Celli una facile volata al centro. Si va così al tie break.

Il Nettuno City sfrutterà al massimo questa opportunità producendo ben 5 punti, il bunt valido di Giannetti pone fine alla prova di Hernandez. Sale sulla collinetta Teran in una situazione difficile e puntualmente viene accolto dal gran doppio di Trinci (4-6) e dal singolo di Mercuri (4-7). Dopo il colto fuori base di Trinci e il k di Sellaroli, Retrosi arriva salvo in prima con una valida interna, poi dopo un lancio pazzo, ci pensa Bermudez a chiudere i giochi con la hit da due punti (4-9). I Pirati sotto shock e provati emotivamente non riusciranno ad impensierire la difesa del Nettuno City realizzando il punticino della bandiera grazie al contatto in scelta difesa di Malengo a basi piene (5-9). Finisce 9-5 per il Nettuno City che così consolida il terzo posto in classifica. Per gli uomini di Ceccaroli la qualificazione ai playoff resta distante due vittorie.

Questa sera la serie si concluderà sempre sul diamante riminese dello Stadio dei Pirati (playball ore 20.30) per la conclusiva sfida del penultimo weekend di regular season. Sul monte verranno impiegati i lanciatori italiani (ASI), probabili partenti Richetti per Rimini e Taschini (in dubbio l'impiego di Andreozzi) per il Nettuno City.

 

Il tabellino  

Commenta per primo

Lascia un commento