Riscatto della T&A

Gran Florian. ParmaClima sconfitta 11 a 4. Unipolsai riacciuffata dal San Marino in testa alla classifica

Tutt'altra storia, tutt'altra musica. La T&A in gara2 a Parma è travolgente fin da subito, concede poco alle mazze avversarie e, anche quando va momentaneamente in difficoltà, è capace di riprendersi e non disperdere il cospicuo vantaggio. Nell'11-4 finale il vincente è Fraylin Florian, mentre lo sconfitto per i ducali è Pomponi. La T&A torna in testa alla classifica assieme a Bologna, sconfitta da Nettuno.
San Marino comincia la partita sicura e poggia sulle basi di un Florian praticamente perfetto per quattro inning, tanto che l'unico arrivo in base è conseguente a un terzo strike girato che si trasforma in lancio pazzo. I Titani, in attacco, sono continui ed efficaci. Al 1°, per l'1-0, bastano i due singoli di Ferrini (più rubata) e Chiarini. Al 2°, per il 3-0, serve invece una costruzione più laboriosa: singolo di Morreale, basi a Reginato e Avagnina, lancio pazzo (2-0) e rimbalzante di Poma (3-0). Al 3° arrivano altri due punti con cinque lanci di Pomponi: i quattro ball a Chiarini e il primo lancio su Imperiali che il giocatore della T&A incontra molto bene e spara fuori dalle recinzioni. Un fuoricampo, quello del prima base T&A, che vale il 5-0.
Parma, dopo quattro attacchi completamente al vuoto, trova spiragli su Florian al 5°. Prima col singolo di Zileri, poi col doppio di Martinez (1-5) e infine con un lancio pazzo che fa entrare il 2-5. La T&A, punta sul vivo, reagisce subito al 6° con la sequenza Ferrini (base ball) – Epifano (valida) – Chiarini (rimbalzante in scelta difesa che fa entrare il 6-2). Nella parte bassa, decisiva l'entrata di Cherubini, che in situazione di basi piene e un out mostra sangue freddo ed elimina Zileri e Martinez. Fondamentale, perché poi al cambio di campo la T&A esplode in un big inning da cinque punti.
Le basi sono riempite da Morreale (base), Reginato (singolo) e Avagnina (base), poi ecco i punti: errore su Pulzetti (7-2), singolo di Ferrini (8-2), singolo di Epifano (10-2) ed errore dell'esterno centro locale sulla volata di Imperiali (11-2). Va forte la T&A e allora poco importa dei due punti su Cherubini nella parte bassa del 7° (fuoricampo da 2 di Deotto).

 

Il tabellino  

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.