E' il Rimini a togliere l'imbattibilità alla T&A

Determinante Zappone. Sammarinesi vicini al pareggio all'8°, ma poi sono i neroarancio a produrre l'allungo decisivo su Camacho

La prima sconfitta del 2017 per la T&A prende corpo a Rimini. Non senza recriminazioni da parte sammarinese, per un 1-1 raggiunto al 6°, ma sprecando poi nella stessa ripresa una grossa opportunità per fuggire via. Così tra sesto e settimo inning sono venuti i punti del successo per i padroni di casa. Gara1 così finisce 5-3 per i Pirati, con gara2, tempo permettendo, in programma alle 20 di oggi a Serravalle.
Sul monte la sfida in gara1 è tra Quevedo ed Hernandez, con la T&A a partire subito carica. Poma tocca un doppio, Ferrini prova a spostarlo col bunt ma sulla giocata c'è proprio l'eliminazione in terza del leadoff sammarinese. L'inning prosegue con Ermini out al piatto e il singolo di Chiarini, ma poi c'è anche la terza eliminazione sulla rimbalzante di Albanese. Al cambio di campo il punteggio si sblocca: il secondo lancio della partita di Quevedo è sparato fuori dalle recinzioni da Infante, che firma così il fuoricampo dell'1-0.
Dopo quel lancio il partente sammarinese non corre pericoli, mentre la T&A martella con costanza ma senza trovare l'acuto decisivo, tanto che nei primi quattro inning i rimasti in base sono addirittura otto. Al 6°, però, ecco il pari. Avagnina e Imperiali guadagnano la base ball, con Reginato a colpire un doppio che vale l'1-1 e la sostituzione sul monte riminese tra Hernandez e Rosario. Il rilievo trova una situazione complicata (due uomini in posizione punto e zero eliminati) e la T&A sembra essere sul punto di spaccare in due la partita, ma non succederà. La base a Pulzetti riempie i cuscini, ma poi arrivano l'infield fly di Poma, Ferrini eliminato al piato ed Ermini a produrre una rimbalzante che genera il terzo out.
Occasione sprecata che la T&A paga immediatamente, con Celli a picchiare un singolo al primo lancio della ripresa. Il clean-up dei Pirati ruba la seconda, raggiunge la terza su errore nella stessa azione e va a siglare il 2-1 sulla volata dell'ex Carlos Duran.
Al 7° è il momento di Perez, ma il rilievo non ha un impatto felice. Zappone guadagna il quarto ball dopo un lunghissimo turno da leadoff (9 lanci), ruba la seconda, va in terza sulla grounder di Di Fabio (2° out) e segna sul singolo di Infante (3-1), che poi a sua volta pesterà il piatto di casa base sul doppio di Garbella (4-1). La T&A ha però la forza di reagire e va vicinissima al pari all'8° quando a basi piene e un out, con Teran appena entrato, Ermini trova una rimbalzante che fa entrare due punti (4-3). L'ipotetico pari è vicino a casa base, ma l'inning si chiude sul pop in diamante di Chiarini.
Nella parte bassa dell'ottavo Rimini trova la combinazione giusta per colpire Camacho, con singolo di Bertagnon e doppio di Zappone a significare il 5-3, mentre nella parte alta del nono la T&A non riesce a produrre nulla di significativo. Rimini vince 5-3.

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.